Sacchetti profumati alla lavanda

89
774 0 020_sacchetti lavanda_ok

E´ tempo di raccogliere la lavanda che ci regalerà per un anno intero il suo delicato profumo. Una volta raccolta e separati i chicchi, ci sono molti modi per utilizzare questo fiore già famoso nell’antichità. Si possono profumare i cassetti e gli armadi, le scarpe, i mobiletti del bagno. Tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerirà. Ecco qualche piccolo e semplice lavoro di cucito per creare dei sacchetti contenitori adatti ad ogni angolo della casa. Procuratevi dei ritagli di stoffa. Meglio se leggeri, per “lasciar passare” il profumo verso l’esterno. I tessuti garzati sono perfetti, come ad esempio la classica garza indiana.IDEA 1: come base potete creare i classici sacchettini per armadio e cassetto. Ritagliate due rettangoli di circa 12 cm x 6 cm (ma vanno bene anche quadrati!) e cuciteli su tre lati e mezzo sul rovescio. Girate il sacchetto ottenuto sul diritto e riempitelo di lavanda. Inserite una fettuccina lunga circa 5/6 centimetri all’interno dell’apertura, in modo da formare un anello e fermatela con alcuni punti a mano. Quindi, procedete a chiudere completamente l’apertura rimasta.IDEA 2: sono molto belli anche i cuori a grappolo. Sono molto adatti da appendere all’interno degli armadi. Tagliate nella stoffa sei cuori della misura desiderata (più o meno della stessa grandezza dei sacchettini classici). La procedura per la confezione è la stessa dei sacchettini, ma non inserite la fettuccia all’interno, limitandovi a chiuderli completamente. A questo punto tagliate una fettuccia in tinta di circa 50/60 cm (in base alla grandezza dei cuoricini). Considerate che dovrete piegarla in due e attaccare i cuoricini lungo la sua lunghezza, lasciando circa 3 cm sotto il primo cuore, tra un cuore e l’altro e sulla punta, dove la ripiegatura creerà un anello. Fissate quindi i cuori a distanze regolari sulla fettuccia doppia, cucendoli a mano sulla punta superiore e su quella inferiore.