Come pulire le chiavi antiche

1203
1096 0 come pulire le chiavi antiche_ok2

Capita spesso che le chiavi trovate in vecchi edifici o acquistate presso i mercatini dell’antiquariato, siano ancora da pulire o da restaurare, perché ricoperte da una sottile o anche spessa patina di ruggine. Pulire una chiave antica è un’impresa delicata e deve essere effettuata grande attenzione da mani esperte per non comprometterla irrimediabilmente. Esistono vari sistemi per la pulitura e vanno impiegati a seconda dello stato di conservazione della chiave.Il modo più semplice e comune per togliere la ruggine è quello di lasciare la chiave immersa in un piccolo contenitore con dell’acqua naturale per tre giorni. Trascorse 72 ore circa infatti l’ossido di ferro dovrebbe staccarsi dalla superficie del metallo e salire a galla. A quel punto è necessario sciacquare bene la chiave, strofinarla con una paglietta in metallo ed asciugarla con cura impiegando un panno asciutto. Dopo circa 48 ore si può passare alla fase della ceratura, applicando una cera protettiva o dell’olio di oliva, per creare una patina in superficie.Se la chiave è molto arrugginita però questo semplice metodo non funziona e si rivela necessario ricorrere all’uso dell’acido ossalico, oppure al procedimento di elettrolisi. L’acido ossalico si acquista sotto forma di polvere o cristalli, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti agricoli, in farmacia oppure su internet nei siti che si occupano di restauro. Questa sostanza è abbastanza pericolosa, quindi va maneggiata con cura ed utilizzata senza mai dimenticare di indossare una mascherina protettiva, degli occhiali e i guanti di gomma. Prima di procedere all’utilizzo dell’acido è bene pulire accuratamente la chiave e seguire attentamente le istruzioni.Per quanto riguarda infine l’elettrolisi, è una tecnica abbastanza semplice, ma per praticarla senza pericoli è necessario prendere qualche precauzione e capirne esattamente il funzionamento. E’ sicuramente utile per togliere anche la ruggine più resistente, ma per conoscere il procedimento nel dettaglio vi rimandiamo ai siti specializzati.