Pothos

216
701 0 027 Pothos_ok

Se il vostro “pollice verde” è di tutt’altro colore e riuscite a far morire qualsiasi pianta, ve ne consiglio una che con “tutta la buona volontà” non riuscirete a distruggere! Si tratta del Pothos e vi assicuro che è una pianta robustissima, senza alcuna pretesa e che sa resistere anche a tempi lunghi senza acqua. E nel caso vi dimentichiate di nutrirla fino a vederla quasi senza vita, con solo un po’ d’acqua, dopo un giorno sarà rinata. Credete sia impossibile? Vi dimostrerò il contrario.Procuratevi una pianta di Pothos o anche solo qualche rametto da un’amica. L’unica cosa a cui dovrete fare attenzione è a non posizionarla sotto la luce diretta del sole. Pur essendo una pianta da appartamento, in estate sta bene anche sul balcone se riparata dai raggi solari. Si può coltivare sia con un tutore sia come “ricadente”. Non richiede terriccio particolare, va bene anche quello universale, e potete addirittura coltivarla in un vaso d’acqua. Ha una crescita molto rapida e vive bene anche all’ombra con poca luce. Bagnatela senza esagerare. Pensate che in estate può tollerare anche due settimane senz’acqua!La riproduzione è estremamente facile. Basta tagliare un tralcio e metterlo in un vaso di vetro pieno d’acqua. In pochissimo tempo svilupperà le radici. A quel punto potrete decidere se interrarla in un vaso o se continuare con l’idrocoltura. Se volete far crescere la pianta su un tutore, procuratevene uno muschiato in un garden center (più alto del necessario), rinvasate la pianta in un nuovo vaso dove avrete prima interrato il tutore e fissate su di esso i tralci con dei legacci morbidi. Essendo una pianta che cresce molto in fretta, saltuariamente dovrete tagliare i rami troppo lunghi, magari utilizzandoli per nuove piante che poi potrete anche regalare. Nel caso le foglie perdessero le striature diventando uniformi, mettete la pianta in un posto con un po’ più di luce e risolverete il problema.