Dracena

72
703 0 029 Dracena_ok

La dracena è una pianta molto elegante ed è facilissimo trovarla in molti appartamenti. E’ anche una pianta estremamente facile da coltivare, resistente e che non richiede molte cure. La Dracena vuole molta luce, ma non la luce diretta del sole che ne brucerebbe le foglie. Nella stagione calda, potete posizionarla su un balcone ma fate attenzione che sia a mezz’ombra. E’ sempre molto importante ricordare che non ama le correnti d’aria, sia fredde che calde. Per le annaffiature, preferisce l’acqua nel sottovaso, in modo da assorbire da sola il necessario. D’inverno è sufficiente bagnarla una volta alla settimana, nel periodo più caldo sono sufficienti due volte la settimana. Controllate sempre che il terriccio sia umido e vaporizzatela spesso, in particolare durante l’inverno quando la temperatura in casa è più secca.E’ necessario concimare con un fertilizzante liquido nell’acqua dell’annaffiatura ogni 2 settimane. Il periodo adatto è da maggio a settembre, lasciandola riposare durante l’inverno. La Dracena, come già detto, è molto robusta ma con il passare degli anni tende a perdere le foglie nella parte bassa del fusto. E’ normale, quindi non preoccupatevene. Diventerà più alta, emettendo nuove foglie sulla punta. Dopo diversi anni, se il fusto sarà eccessivamente lungo e spoglio, potete tagliare il ciuffo superiore per una lunghezza di circa 10 cm. Immergete il rametto nella polvere radicante e mettetelo in un vasetto con torba e sabbia, mantenendolo sempre umido. Avrete una nuova piantina entro un mese, mentre dal vecchio fusto nasceranno nuovi germogli entro due mesi.Se notate che le foglie diventano molli, significa che la pianta non ha sufficiente luce oppure è stata esposta ad una eccessiva umidità. Se invece notate che la pianta non cresce e le foglie cadono, significa che si trova in un punto troppo freddo. In entrambi i casi provvedere quindi a ricreare una situazione ottimale.