Clorofito

118
704 0 030 Clorofito_ok

Il Clorofito (o Falangio) è una pianta molto bella e facile da coltivare. E’ una pianta abbastanza comune nelle case e può dare grandi soddisfazioni se si osservano alcune semplici regole.Le foglie presentano una caratteristica striatura chiara lungo la parte centrale. Se posizionata in un punto particolarmente all’ombra (dove comunque può vivere benissimo), queste righe tendono a sparire. Il problema è soltanto di natura estetica. In ogni caso, la posizione migliore è in una zona luminosa, ma non direttamente esposta ai raggi solari che ne brucerebbero le foglie.E’ una pianta da appartamento, ma d’estate è bene spostarla sul balcone, in un punto riparato. Sopporta anche le temperature basse fino a 0°C. Le annaffiature devono essere fatte moderatamente. E’ preferibile lasciar asciugare la terra da una volta all’altra. In estate, bagnatela due volte a settimana, mentre in inverno è sufficiente una sola volta. Se l’ambiente è secco, vaporizzatela di tanto in tanto. In primavera e in estate nutritela con del concime liquido mischiato all’acqua dell’innaffiatura, preferibilmente due volte al mese.Il Clorofito è una pianta “facile”, resiste anche a periodi di breve siccità. E comunque è meglio darle poca acqua piuttosto che troppa! Si presta molto bene alle composizioni con altre piante, non presentando particolari incompatibilità con altre specie. Per il suo portamento ricadente, il miglior modo per godere della sua bellezza è quello di posizionarla in posti alti, su un mobile, una mensola o appesa ad una parete. E’ molto facile da riprodurre. La pianta produce degli stoloni che presentano dei ciuffetti di foglie con un abbozzo di radice. Vi basterà tagliarli e piantarli in nuovi vasetti. E’ importantissimo, per i primi tempi (finche le radici non saranno ben sviluppate), tenere sempre umida la terra. Se notate delle parti secche e ingiallite sulle foglie, tagliatene la parte terminale, evitando però di incidere direttamente la zona ancora verde.