Le tecniche di cottura 3 parte

51
566 0 tecniche_cottura_arrostire_grigliare_ok

Oltre ai tipi di cottura già visti in precedenza, potrete arrostire al forno, arrostire allo spiedo o, ancora, cuocere alla griglia, ai ferri o alla brace.ARROSTIRE AL FORNOPer arrostire al forno, è necessario porre gli alimenti in forno accompagnati da olio od altri condimenti che ne favoriranno la cottura. Se utilizzerete questa cottura, mettete precedentemente a marinare la carne. Inoltre, è preferibile rosolare gli alimenti in padella prima di metterli nel forno. I pesci dovranno essere precedentemente infarinati e rosolati. Invece, per le verdure, è preferibile tagliarle a pezzetti per ottenere una cottura più omogenea. Inserite gli alimenti in forno soltanto quando questo sarà già caldo.ARROSTIRE ALLO SPIEDOLa cottura allo spiedo avviene facendo roteare su se stesso l’alimento davanti ad una fonte di calore. Esistono molti tipi di spiedi, da quello elettrico a quello a gas, di tipo manuale od automatico, di grandi dimensioni o più piccoli per un uso casalingo. Dovrete mantenere bagnati gli alimenti con il sugo che si raccoglierà nella leccarda (il recipiente posto sotto lo spiedo) se non volete che questi secchino o si brucino.COTTURA ALLA GRIGLIA, AI FERRI, ALLA BRACEMalgrado si utilizzino nomi diversi, la tecnica di cottura è una sola. Gli alimenti si appoggiano su una griglia o graticola, mantenendola ad una certa distanza dalle braci e rigirandola da entrambi i lati per una cottura omogenea. Controllate sempre bene, prima della cottura, che la griglia sia ben pulita e priva di residui degli utilizzi precedenti. Prima della cottura mettete gli alimenti a marinare, per almeno un’ora, in un composto di olio, sale, spezie, aromi e pepe. Naturalmente questo è un tipo di cottura da effettuarsi all’aperto. Tenete inoltre conto che è importante mantenere la carne lontana dalla fiamma diretta, poiché il contatto produrrebbe delle sostanze nocive per l’organismo.