Le tecniche di cottura 4 parte

97
568 0 tecniche_di_cottura_friggere_ok

Ci sono tre tipi di cottura molto usati, specialmente nella cucina di tutti i giorni.Sto parlando di friggere, saltare e gratinare.FRIGGEREFriggere significa immergere un alimento in olio bollente per cuocerlo.Ci sono alcune regole da seguire per ottenere una cottura perfetta, con la parte esterna croccante e quella interna morbida. Prima di tutto l’olio deve essere abbondante e di un solo tipo. Inoltre i cibi, a seconda del tipo, dovranno essere infarinati o impanati. L’olio utilizzato potrà essere utilizzato non più di tre volte, ma sempre filtrandolo e conservandolo in frigo. Oltre all’uso classico della padella, potrete utilizzare una friggitrice elettrica.SALTARESaltare vuol dire cuocere un alimento in una padella con l’aggiunta di grassi (olio, burro, ecc.) a fiamma viva e con tempi brevi. E’ un ottimo metodo per quegli alimenti che non richiedono tempi di cottura lunghi e che normalmente sono di piccole dimensioni. Gli alimenti dovranno essere messi in padella soltanto quando il grasso aggiunto sarà ben caldo e andranno “saltati”, cioè mescolati continuamente. Una volta terminata la cottura, aggiungete al liquido rimasto del brodo e versate il tutto sugli alimenti già disposti sul piatto di portata.GRATINARELa gratinatura non è un metodo di cottura ma una tecnica per dorare la superficie degli alimenti. Questa viene effettuata con l’accensione del grill, nella parte superiore del forno. Il calore è molto intenso e tende a “bruciare” la superficie degli alimenti. La gratinatura può essere effettuata durante la cottura degli alimenti o successivamente. Affinché si crei la classica crosticina, è necessario ricoprire gli alimenti con un po’ di pan grattato o del formaggio grana mischiato a ricci di burro, oppure con della besciamella. O, ancora, spennellando la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto, con dell’olio o con del burro.