Costruire uno steccato

131
1625 0 costruire_uno_steccato

Il classico steccato di delimitazione del giardino fa invariabilmente parte dell’immaginario quando si pensa a una graziosa casa in campagna, e oltre alla sua funzione pratica si propone infatti come elemento decorativo, se realizzato con accortezza e gusto. In più, realizzare uno steccato in legno non è difficile, e non sono necessarie particolari conoscenze di fai-da-te per cimentarsi nell’impresa. Per costruire uno steccato serviranno prima di tutto dei pali di sostegno, preferibilmente a sezione quadrata, alti poco più di un metro – 120 centimetri è la misura più indicata – più delle stecche di legno a sezione rettangolare più alte (ad esempio 2 metri) e altre più basse, che costituiranno lo steccato vero e proprio, secondo il proprio gusto e le esigenze (se solo di delimitazione o anche di privacy, e così via). Completano il kit gli attrezzi da legno, la trivella a mano e vernice impregnante per legno. I pali di sostegno sono più alti delle stecche perché una buona parte di questi va interrata per sostenere tutto il peso della recinzione. Ma quanto legno va acquistato? Dipende naturalmente dalla lunghezza della recinzione e dalla distanza fra di loro dei pali e dei montanti, scegliendo da subito con attenzione per evitare poi di dover ritornare al negozio a fare scorta…Per costruire lo steccato, prima di tutto si prendono i pali di sostegno, ben verniciati e incatramati in basso per evitare che la parte inferiore sia aggredita dall’umidità e dalle muffe. Poi si tende un filo lungo il tracciato della recinzione per montare dritte le stecche, e con la trivella ogni due metri (se questa è la misura delle stecche orizzontali di sostegno) andiamo a fare un buco dove verranno posizionati i pali, interrandone una buona parte. Dopo aver inserito i montanti si passa a inchiodare le stecche della misura desiderata, stando bene attenti a distanziarli alla perfezione e verniciando poi il tutto quando è finito.