I cancelli elettrici

237
1609 0 i_cancelli_elettrici

I cancelli elettrici, o cancelli automatici, sono molto comodi e pratici. La possibilità di entrare e uscire comandando l’apertura con un telecomando, è una comodità non indifferente. Oltre al tempo risparmiato nell’apertura manuale, bisogna anche considerare che si evita di uscire dall’abitacolo in condizioni climatiche non sempre piacevoli. Sono sempre di più i cancelli che vengono installati con questa funzionalità. Ormai la consegna di un cancello elettrico è diventata standard e non più un’opzione.Un cancello automatico è uguale nell’aspetto a un cancello tradizionale. L’unica differenza è la presenza di una centralina elettronica che, ricevuto l’input dal telecomando, attiva l’apertura. È importante segnalare che qualsiasi cancello, in qualsiasi materiale, può essere trasformato in cancello automatizzato. Le principali chiusure utilizzate sono quella a battente e quella scorrevole. La chiusura a battente ha due ante che si aprono e si chiudono imprimendo un movimento rotatorio su un perno. La chiusura scorrevole, invece, è composta da un cancello mobile che scorre su una griglia, ottima soluzione per risparmiare spazio.In passato, i cancelli elettrici erano molto sensibili all’umidità della pioggia, al gelo e al vento, dando dei problemi nell’attivazione del meccanismo. Quelli di ultima generazione sono molto resistenti a differenti situazioni meteo. Molti cancelli sono dotati di una regolazione della velocità, evitando rumori forti e colpi nel momento della chiusura. Inoltre, hanno ormai tutti dei sensori a fotocellula che riconoscono il movimento di un passaggio durante la chiusura. Sono cioè in grado di fermare la chiusura nel caso qualcuno stia attraversando l’area del cancello.Un altro strumento di sicurezza è il lampeggiante posizionato al di sopra del cancello, che indica quando il meccanismo è in movimento. Bisogna inoltre ricordare che è preferibile far eseguire i lavori di installazione di un cancello automatico da degli artigiani abilitati, poiché per legge è obbligatorio certificare tale automazione.