Progettare un balcone

96
899 0 PROGETTARE UN BALCONE

La progettazione di un balcone deve tener conto di diversi fattori. Primi fra tutti, l’esposizione, la grandezza dello spazio e la luce.Nel caso di un balconcino piccolo, prevedete, se possibile, almeno un tavolino con due sedie, per trascorrere un po’ di tempo all’aperto circondati dai vostri fiori.Appendete sulle ringhiere dei portavasi di ferro. Bisogna tener presente che non sempre è possibile appendere i portavasi all’esterno della ringhiera perché potrebbe essere pericoloso. In ogni caso, sappiate che se posti all’interno, occuperanno un po’ più spazio, ma l’effetto visivo sarà decisamente più bello. Utilizzate piante da fiori e ricadenti scegliendole in base all’alternanza di fioriture.Se ci sono pareti, potete mettere dei vasi con delle griglie per rampicanti che, in poco tempo copriranno i muri. Una valida alternativa alle griglie è quella di posizionare dei fili lungo le pareti con dei chiodini, sui quali le piante potranno arrampicarsi.Non dovranno mancare anche dei vasi posti direttamente sul pavimento. Ottime le piante dal portamento cespuglioso o piccoli alberelli.Se il lato del balcone confina con quello dei vicini, potrete avere un po’ di privacy disponendo un alto graticcio con una folta pianta rampicante, come ad esempio la Clematide.Per quanto riguarda la posizione delle piante, calcolate che in direzione nord vanno poste delle piante resistenti al freddo. In particolare potete posizionare dei sempreverdi che creeranno una parete protettiva per le altre piante.Verso sud, invece, possono trovar posto piante che prediligono il sole e la luce diretta del sole.Riempite le fioriere con diversi tipi di piante, per creare delle composizioni più armoniche, utilizzando delle ricadenti per coprire i bordi dei vasi e dare una sensazione di una vegetazione più folta.Se il balcone non riceve molta luce, scegliete fiori dai colori chiari, come il bianco e il giallo. Quest’accorgimento darà più luminosità all’ambiente.