Pop Art e biogiotteria

82
1566 0 Pop Art

La Pop Art è un movimento nato a metà degli anni ’50 in Gran Bretagna e divenuto famosissimo negli Stati Uniti. I prodotti artistici della Pop Art sono immagini di cultura popolare, della pubblicità, dei miti dell’epoca, del cinema, del fumetto e della musica. E’ una forma d’arte che riflette il consumismo e, per questo, le opere vengono prodotte in serie. Naturalmente quest’arte ha avuto una sua evoluzione anche in altri campi, quali l’arredamento, il design, l’abbigliamento e anche nei gioielli e nella bigiotteria. Ed ecco che su anelli e ciondoli hanno iniziato ad apparire icone del tempo, riviste con i classici effetti pop che hanno reso famoso Andy Warhol, o immagini di fumetti come quelle dell’altrettanto famoso Roy Lichtenstein.Le caratteristiche principali della bigiotteria ispirata alla Pop Art sono i colori. Forti e contrastanti in puro stile fumetto o in linea con le popolari pubblicità dell’epoca. Le collane, gli orecchini e i bracciali sono decorati con frutti coloratissimi estrapolati dalle pubblicità televisive o delle riviste. Si usano i tappi di bottiglia in metallo, quelli che tappano le bottiglie prodotte in serie nelle fabbriche. Questi vengono elaborati, trasformandoli in oggetti artistici. Vengono colorati, forati, trattati, trasformati. Strappati dal loro utilizzo quotidiano e popolare e consegnati all’arte, facendoli diventare qualcosa di diverso.Anche i classici ciondoli assumono altre sembianze. Vengono normalmente prodotti in plastica, obbligatoriamente colorata a tinte forti. Le forme sono stilizzate, riproducono spesso oggetti di uso comune ma che, in quel contesto, hanno un’immagine propria e distante dalla realtà quotidiana.Negli anni novanta, questa corrente artistica è tornata a far parlare di sé, dando vita alla NeoPop. Pur essendoci elementi diversi, attinge a piene mani dalla classica Pop Art, utilizzando gli elementi caratteristici dello stile precedente. La bigiotteria, si fa nuovamente molto colorata e si utilizza molto la plastica, simbolo della società dei consumi e della produzione in serie.