Orologi da tasca Jaeger-LeCoultre

283
1819 0 Orologi_da_tasca_Jaeger LeCoultre

Gli orologi da tasca Jaeger-LeCoultre rientrano tra gli orologi di lusso e sono considerati vere e proprie opere d’arte. Fin dall’Ottocento gli orologiai di Jaeger-LeCoultre hanno studiato e perfezionato i loro orologi introducendo un innovativo sistema di carica. Oggi l’azienda ha sede in Svizzera e produce orologi e pendole ed è stato istituito un museo Jaeger-LeCoultre dove è presente la sede, a Le Sentier.Tra i suoi modelli, il “Calibre 101” è stato indossato nel 1953 dalla regina Elisabetta II durante la sua incoronazione.La grande novità introdotta da Antoine LeCoultre, orologiaio autodidatta fondatore della Manifattura Jaeger-LeCoultre, nel XIX secolo, fu il meccanismo di carica detto “a bascula”, che fece scomparire dagli orologi l’uso della chiavetta e presentava una leva per essere azionato. Questa grande innovazione aprì la strada alla produzione in serie di un sistema più sicuro e comodo per far funzionare gli orologi.Da sempre il marchio ha prestato molta attenzione a meccanica ed estetica degli orologi, che già nel 1880 venivano decorati con diamanti e smalti. I modelli di orologi da tasca sono venduti ancora oggi e hanno un design esclusivo, con prezzi che possono superare i 6.000 euro e varietà sorprendenti di personalizzazione. Numerosi sono infatti gli orologi da tasca arricchiti da grandi complicazioni come l’aggiunta nel 2012 dell’indicazione delle fasi lunari garantita da un’incredibile precisione: un solo giorno di scarto dopo 3.887 anni. Ma anche il cielo riprodotto su quadranti in lapislazzuli o in meteorite o ancora le indicazioni del quadriennio, sono tanti i riferimenti astronomici inseriti negli orologi Jaeger-LeCoultre.