L’educazione dei cuccioli: qualche utile consiglio

449

Il periodo della crescita del tuo cucciolo è un momento importante, sia per quanto riguarda la sua alimentazione che la sua educazione.
Per questo motivo, è fondamentale che inizi fin da subito a considerare il tipo di insegnamenti e di regole che desideri trasmettergli, affinché possa integrarsi in modo ottimale all’interno della famiglia e acquisire le basi necessarie per la sua vita da adulto.
D’altra parte educare il tuo amico a 4 zampe diventerà anche un modo per passare del tempo insieme e creare un legame ancora più speciale.
I cani, in tenera età, sono in grado di apprendere in modo davvero rapido e, seguendo i nostri consigli, insegnargli i comandi essenziali e le giuste abitudini, sarà molto semplice e divertente.

Quando iniziare ad educare il tuo cucciolo

L’educazione del cucciolo dovrebbe iniziare appena possibile, infatti, più sono piccoli, più è semplice che apprendano le regole da rispettare e i comandi a cui ubbidire.
I cuccioli, infatti, sono molto curiosi e sempre molto entusiasti di trascorrere del tempo con i proprietari imparando cose nuove.

Qualche consiglio utile per educare il tuo cucciolo

Sapere come educare un cucciolo di cane non è sempre così semplice e immediato, ecco qualche consiglio utile per iniziare questo percorso insieme al tuo nuovo amico.

Inizia con sessioni brevi

I cuccioli, soprattutto in tenerissima età, perdono la concentrazione molto facilmente, per questo motivo è preferibile iniziare con brevi sessioni educative sotto forma di gioco.
É sempre meglio, quindi, ritagliarsi più momenti, anche solo di 5 minuti, lungo l’arco della giornata, piuttosto che dedicargli una sola sessione prolungata.
Il cucciolo inizierà pian piano ad assimilare le prime nozioni e, senza che te ne accorga, avrà appreso i tuoi insegnamenti.

Educare ma in modo divertente

Evita di educare il cucciolo se non sei dell’umore adatto.
I cani sono animali molto sensibili e percepiscono in modo molto chiaro se la persona davanti a loro non è serena o è molto stanca.
Allo stesso modo, cerca di rendere divertenti le vostre sessioni, il cucciolo imparerà molto di più attraverso il gioco e il rinforzo positivo, piuttosto che utilizzando metodi rigidi o punitivi.

Nessuna distrazione

Come abbiamo detto, i cuccioli tendono a distrarsi con estrema facilità, per questo motivo cerca di educarlo lontano da qualunque tipo di distrazione.
L’ambiente in cui terrete le vostre sessioni dovrà essere tranquillo, senza rumori, ed evitando un continuo via vai di persone.

Premi e rinforzo positivo sono fondamentali

I cuccioli amano essere ricompensati, che sia il loro snack preferito o una dose extra di coccole, non esitare a ricompensarlo quando risponde in modo corretto ai tuoi stimoli: otterrai risultati molto più soddisfacenti e rapidi.

Le varie fasi dell’educazione del cane nel suo primo anno di vita

A seconda dell’età del tuo cucciolo ci sono alcune attività specifiche che potrai svolgere, ecco qualche consiglio utile su come educare il tuo amico a quattro zampe durante il suo primo anno di vita.

L’educazione del cucciolo nei primi 2 mesi di vita

L’arrivo di un nuovo componente della famiglia è sempre molto emozionante. Il primo passaggio è quello di acquistare tutto il necessario per farlo sentire ben accolto, dalla sua morbida cuccia, alle ciotole, fino a qualche giocattolo divertente.
A questo punto non resta altro da fare che iniziare ad educarlo, come? Innanzitutto scegliendo il suo nome e insegnandoglielo.
Inizia a ripeterlo nei momenti più piacevoli, come quando gioca o mentre mangia, almeno all’inizio è importante non utilizzarlo in modo negativo per rimproverarlo, dovrà infatti associare quel particolare suono a qualcosa di positivo.
Pian piano il legame tra di voi sarà sempre più intenso, e si potrà iniziare con alcuni piccoli giochi come il “riporta”, cosicché il cucciolo impari ad ascoltarti e a rispondere a un primo e semplice comando.
É proprio in questa fase che il cucciolo sceglierà il suo umano di riferimento, una sorta di “capobranco” a cui ubbidire e a cui essere fedele, e dovrà essere proprio lui ad assumersi il compito di educare il cucciolo

L’educazione del cucciolo tra il 3° e 4° mese di vita

Intorno al 3° o al 4° mese, dopo le dovute vaccinazioni, potrai incominciare ad abituare il cucciolo al mondo esterno.
All’inizio è preferibile optare per passeggiate tranquille e molto brevi e, solo nel tempo, aumentare il percorso o camminare in strade più rumorose e affollate.
Pian piano si abituerà a stare fuori casa e potrai portarlo con te durante tutte le tue attività quotidiane.

L’educazione del cucciolo tra il 5 e il 6° mese di vita

Questa è una fase importante di transizione, il cane inizia a sostituire i denti da latte ed è il momento giusto per proporgli nuovi giochi e attività.
Il cucciolo potrebbe mostrarsi a volte nervoso proprio per il cambio dei denti, per questo motivo potrebbe essere utile proporgli cibo umido o, nel caso di crocchette reidratabili, ammorbidirle con acqua tiepida, così da aiutarlo nella masticazione. In questa fase potresti anche ampliare il processo educativo insegnandogli nuovi comandi, come imparare a stare seduto o a sdraiarsi.

L’educazione del cucciolo fino a un anno di vita

Ormai il processo educativo è iniziato da diversi mesi e il cucciolo dovrebbe avere appreso i comportamenti positivi basilari.
Cerca di non perdere mai la pazienza, sii autorevole ma mai autoritario.
Il cucciolo inizia a volere essere più indipendente, quindi attività come rincorrersi potrebbero renderlo molto felice.
É importante inoltre che incominci a mangiare solo due volte al giorno, scegliendo gli alimenti più equilibrati e adatti alla sua età.
Continuare, giorno dopo giorno, ad educarlo sarà fondamentale per la sua vita e per la serenità di tutta la famiglia.
Alcuni cani sono più ricettivi, mentre con altri c’è bisogno di un po’ di pazienza, ma seguendo questi consigli inizierai a notare importanti cambiamenti positivi.