Gioielli dolcetto

68
1065 0 dolci in fimo

Molto apprezzati in questi ultimi anni, grazie al boom della cucina, della pasticceria e di tutti quei dolcetti che non sono solo deliziosi ma anche belli da vedere (si pensi ai macarons, ai cupcakes, alle torte con decorazioni in pasta di zucchero) sono i mini-gioielli a forma di dolcetto, esempi tipici di bigiotteria in miniatura. La pasta Fimo è tra i materiali più utilizzati per questo genere di preparazioni, perché è facile da modellare ed è adatta a lavori di precisione, da ultimare con semplice cottura in forno elettrico del pezzo. Esistono molti marchi di bigiotteria che vendono oggetti di questo tipo, come la spagnola Abataba, ma una delle soluzioni più comuni è ricorrere al fai da te. La fantasia è l’unico limite per queste creazioni: orecchini, anelli, ciondoli a forma di fetta di torta, di crostata, di biscotto, di cupcake… una delle cose più simpatiche di questo tipo di bigiotteria in miniatura, oltre alla facilità con cui si possono creare gioielli, è la loro potenzialità celebrativa e stagionale, che li rende adatti per qualsiasi festività dell’anno. Pensate ad avere gioielli “personalizzati” per il giorno del proprio compleanno con torte e candeline, a forma di zucca per Halloween, a tema natalizio e così via. La mania del gioiello-dolcetto è così diffusa che ormai non riguarda più la semplice bigiotteria ma si è estesa anche ai gioielli più “seri”, o perlomeno a quelli molto costosi. Mervis Diamond Importers ad esempio è stato il primo ad aver creato un cupcake con decorazioni in veri diamanti, otto di taglio rotondo e uno centrale di due carati; poi è arrivato il dolcetto di vaniglia e cioccolato, manco a dirlo anch’esso decorato con uno splendido diamante rotondo da 5,48 carati, di Since1910, creato per festeggiare il centenario della gioielleria e del valore di più di centomila dollari.