Fiesole e i Longobardi

72
1033 0 fiesole e i longobardi

Per celebrare il centenario del Museo Civico Archeologico di Fiesole, è stata allestita una mostra, che rimarrà aperta fino al 31 ottobre 2014, che vede per la prima volta riuniti in un’unica sede tutti reperti longobardi raccolti a Fiesole nel corso delle campagne di scavo condotte dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana nell’area Garibaldi. Tra gli oggetti esposti ci sono meravigliosi gioielli, come orecchini, collane ed anelli, ma anche armi come antiche spade, lance, frecce e scudi, oltre a fibule, aghi crinali, raffinati manufatti in vetro, recuperate dalle circa quaranta tombe longobarde del settimo secolo dopo Cristo, recentemente scoperte.La mostra è stata inaugurata il 15 aprile e proseguirà fino al 31 ottobre 2014 per consentire a chiunque lo desideri di poter ammirare queste reperti esporti per la prima volta al pubblico. I pezzi recuperati nel corso dei recenti scavi sono circa una sessantina e comprendono anche dei veri capolavori di arte orafa, raffinati calici i vetro, oltre a scudi ed armi decorate finemente. All’interno della mostra vengono ricostruite anche quattro tombe; rispettivamente appartenenti ad un guerriero, a una donna nobile, a un maestro e a una bambina.Le quattro sepolture rappresentano quelle più significative ritrovate nell’Area Garibaldi, la zona dove è stata tinvenuta, nel corso di vent’anni di scavi, una necropoli che al momento conta circa 40 sepolture (ma lo scavo è ancora in corso). Le tombe di questa necropoli sono molto ricche in quanto ai corredi, per questa ragione si ritiene che siano quelle riservate a persone appartenenti al gruppo dominante. L’esposizione è realizzata anche grazie alla collaborazione dell’AMAT (Associazione dei Musei Archeologici della Toscana). Costo del biglietto: 12 € intero, 8 € ridottoOrari di apertura: aprile/settembre tutti i giorni 10.00 –19.00; ottobre tutti i giorni 10.00 –18.00Per informazioni: www.museidifiesole.it