Eminem

96
1137 0 eminem_ok

Nel panorama internazionale dell’hip hop merita di essere citato Marshall Bruce Mathers III, in arte Eminem (conosciuto anche per il suo alter ego Slim Shady), per la peculiarità della sua storia e del suo successo, in quanto artista bianco cresciuto all’interno di un mondo nato da e per le persone di colore. La sua infanzia e successiva adolescenza non sono state certo serene: costretto a vivere in condizioni durissime e precarie a causa della mancanza di una fonte di guadagno stabile, cresciuto da una mamma single di soli 17 anni (il padre non lo ha mai conosciuto), Marshall ha sempre vissuto in ambienti e contesti degradanti e poveri, in una continua lotta alla sopravvivenza. Immischiato in lotte tra gang, risse e sparatorie, ha coltivato un senso di risentimento nei confronti della madre che abusava di sostanze stupefacenti quando il figlio era ancora un bambino (e più volte accusata nei suoi brani).Marshall si avvicina al rap grazie a uno zio, unica figura positiva della sua vita, e scrive le sue prime canzoni all’inizio degli anni novanta, diventando abbastanza noto nella sua città, Detroit, dal 1993 (il suo primo album viene pubblicato tre anni dopo, dal titolo “Infinite” e non ebbe alcun successo) anche solo per il fatto di essere praticamente l’unico rapper bianco del posto. Diventato padre nel 1995, la svolta arriva nel 1997, quando Dr. Dre, celebre rapper e produttore di colore, dopo aver ascoltato un demo di otto tracce (che includeva anche il futuro successo “My name is”), propone a Eminem un contratto con la sua etichetta, la Aftermath. L’album che ne emerse “The Slim Shady LP“ vendette 480.000 copie nelle sole prime due settimane, vinse 4 dischi di platino e vendette circa 9 milioni di copie in tutto il mondo.Da quel momento comincia una brillante carriera per Marshall, in arte Eminem, che diventa il rapper più famoso del mondo. Nel 2002 viene addirittura girato un film ispirato alla sua vita, “8 mile”, in cui Kim Basinger interpreta il ruolo della madre e in cui figura un brano, “Lose Yourself”, che fu premiato con un Oscar come “Migliore Canzone Originale”. Oggi conta 10 album, 2 raccolte e milioni di fan in tutto il mondo.