Creare un angolo di privacy

92
1259 0 creare_un_angolo_di_privacy_ok

Spesso capita, soprattutto in città, che i balconi e i terrazzi siano troppo vicini l’un l’altro. Questo crea dei problemi di privacy e molte volte evitiamo di utilizzare i nostri spazi all’aperto perché non ci sentiamo a nostro agio e troppo osservati. Ogni balcone o terrazzo ha delle caratteristiche precise, ma è sempre possibile creare delle zone riparate dagli sguardi indiscreti. Si possono usare diversi metodi.Se il condominio lo permette, potete ad esempio progettare un sistema di tende che andrà a creare delle “pareti” nei punti giusti. In questo modo vi garantirete uno spazio protetto dai curiosi. Un altro metodo è quello di utilizzare delle piante. Il balcone ne guadagnerà in bellezza e allo stesso tempo voi avrete un meraviglioso spazio personale nel verde. A questo scopo, potete creare una barriera di almeno un metro e mezzo di altezza con piante di diverso tipo, alberelli, siepi, bambù, anche in base allo stile che vorrete dare al vostro balcone. Ci sono moltissime specie di piante in vendita. Dovrete solo andare in un vivaio e scegliere quelle che meglio si adattano al vostro spazio. L’importante è che siano dal fogliame folto, per creare al meglio una barriera da occhi indiscreti.Un altro metodo è quello di utilizzare delle piante rampicanti. Procuratevi dei grossi vasi e disponete delle grate a parete, in modo che i rampicanti possano crescere liberamente e coprire in poco tempo la superficie. Per una barriera con i rampicanti potete scegliere il classico glicine, ma anche il gelsomino, il caprifoglio e la clematide. La Vite Canadese cresce molto in fretta e, in autunno, prima di perdere le foglie, si accende di un colore rosso fuoco di notevole effetto. Se la vostra scelta cade sul rampicante, utilizzate dei vasi grandi, in modo da evitare successivi travasi e conseguenti stress per le piante. Vi basterà aggiungere di tanto in tanto del terriccio nuovo e concimare regolarmente durante il periodo vegetativo.