Come esporre i francobolli in una collezione di classe aperta

165
1794 0 come_esporre_i_francobolli_in_una_collezione_di_classe_aperta

Nelle collezioni di classe aperta è indispensabile scegliere il modo più efficace per la loro esposizione, che possa cioè valorizzare i singoli pezzi e il loro “contorno”. La collezione di classe aperta, infatti, ha il grande vantaggio di essere particolarmente interessante e bella da vedere anche per chi non è esattamente un esperto di filatelia, grazie ai contributi di altre forme di collezionismo e quindi la possibilità di creare pagine ben organizzate e in grado di attirare l’occhio.L’importante è sempre che il tema della collezione sia molto ben definito, per evitare di proporre una raccolta troppo generica o dove il legame tra il francobollo e l’altro materiale collezionistico sia percepito come troppo labile o, peggio, assente. In altre parole bisogna fare prima di tutto chiarezza tra le proprie idee per riuscire a portarla su carta. Ad esempio, considerando che una collezione di classe aperta può includere materiale non filatelico come mappe, illustrazioni, documenti, fotografie, medaglie, monete e altro ancora, è facile intuire come sia possibile movimentare una pagina della propria raccolta in modo che sia accattivante. Bisogna però ricordare due regole fondamentali: il materiale filatelico deve essere almeno il 50% del totale e il materiale non filatelico non deve superare i cinque millimetri di spessore, in modo da poter essere montato sui pannelli standard da esposizione. Il consiglio più importante è quello di raccontare una storia, leggendo poi le linee guida sulle collezioni di classe aperta che si possono reperire senza troppa difficoltà: è bene sempre tenere a mente che l’obiettivo è stimolare altre persone ad avvicinarsi al collezionismo di francobolli, quindi i valori bollati non devono ricoprire una parte di secondo piano, sacrificati al materiale extra-filatelico, quanto piuttosto risaltare come centrali: il resto serve soprattutto a contestualizzare, far capire e illustrare il significato del francobollo nella storia della filatelia, del Paese che lo ha emesso e della stessa collezione.