Come depurare l’acqua di casa

56

Assicurare benessere e salute a tutta la famiglia e nello stesso tempo organizzare la casa in maniera efficiente sono compiti importanti che devono tenere in considerazione diversi aspetti, come per esempio l’acqua che esce dal rubinetto.

L’acqua di casa viene infatti utilizzata quotidianamente sia per essere bevuta che per cucinare, oltre che come elemento fondamentale nel funzionamento di molti elettrodomestici e nell’igiene personale.

Per quanto riguarda le prime finalità, un’acqua non accuratamente controllata potrebbe contenere sostanze a lungo andare indesiderate per l’organismo, come nitriti, nitrati o metalli pesanti. Diventa quindi indispensabile effettuare valutazioni serie e professionali tramite test acqua potabile per controllarne i valori principali e correre in caso ai ripari.

Per ovviare a frequenti problemi di questo tipo, la soluzione più semplice ed adeguata è l’installazione di un Depuratore acqua casalingo, da scegliere accuratamente in modo che risponda alle severe norme di sicurezza del Ministero della Salute e riesca a restituire un’acqua sana e buona, priva di ogni impurità.

purificatore acqua a zero euro sotto zoccolo

Il marchio Acqualife assicura, grazia alla sua esperienza, l’affidabilità dei propri prodotti, con un catalogo ricco di opzioni dove trovare modelli diversi di impianti depurazione acqua, che abbracciano le esigenze più disparate in fatto di quantità d’acqua necessaria e di funzionalità richieste. Un purificatore domestico che funziona ad osmosi inversa non si serve di nessun additivo chimico, ma sfrutta un fenomeno fisico per filtrare tramite una membrana le sostanze indesiderate. Ottima acqua del rubinetto sempre disponibile vuol dire poter finalmente evitare l’acquisto di bottiglie di plastica, per un vantaggio economico, organizzativo e ambientale di rilievo.

Per quanto riguarda l’utilizzo di acqua da parte degli elettrodomestici, un eccesso di calcare rappresenta un grave ostacolo al loro corretto funzionamento, andando a diminuirne l’efficienza e a richiedere continui interventi di riparazione. In questo caso, l’installazione di un addolcitore acqua domestica è senza dubbio un rimedio risolutivo, che permette di neutralizzare il calcare presente e rendere lavastoviglie, scaldabagno e gli altri impianti realmente efficienti, risparmiando sul consumo di energia elettrica e sulla manutenzione.

Anche le condutture e le superfici di lavandini e vasca da bagno traggono un notevole beneficio dall’eliminazione del calcare, che lascia residui ed incrostazioni antiestetiche e dannose. Un’acqua addolcita ha inoltre il vantaggio di richiedere minore utilizzo di detergenti, garantire una migliore pulizia di vestiti e biancheria ed essere più delicata sulla pelle, allontanando il rischio di allergie ed irritazioni.

Grazie ad un buon addolcitore d’acqua domestico la casa può essere organizzata al meglio, dimostrando più attenzione alle condizioni dell’ambiente e agli effetti che un abuso di prodotti aggressivi ed inquinanti determinano.

Entrambi questi impianti, di pratica e rapida installazione, si pongono nella direzione di una maggiore considerazione del benessere fisico personale e di quello del pianeta, che subisce le conseguenze negative di comportamenti egoisti improntati al depredamento di risorse e all’uso e smaltimento continuo di materiali dannosi come la plastica. Un futuro migliore può partire da piccole scelte, semplici da compiere ma importanti per modificare diversi aspetti della quotidianità, per un miglioramento della qualità della vita su vari livelli.