Benefici ed usi dell’olio CBD

36

La canapa viene coltivata in Italia da parecchi decenni, anche se solo di recente è entrata al centro delle cronache per vari problemi legati alla legislazione di un numero elevato di paesi e parecchia confusione sui principi attivi contenuti in questa pianta.

Ci sono due tipologie principali di Cannabis, cioè l’Indica e la Sativa, ma non molti sono in grado di saperle riconoscere automaticamente e ne sanno elencare le effettive differenze e proprietà.

Questo fin troppo spesso è fonte di diffidenza e di non pochi problemi, con una pianta che in realtà è molto utile per la salute e l’alimentazione umana, se utilizzata in maniera adatta, ben lontana dal mito dello sballo a cui i media hanno contribuito a dare forza.

Cerchiamo allora di chiarire in maniera il più semplice possibile i benefici dell’utilizzo di questa pianta al giorno d’oggi, riconosciuta pianta curativa.

Impieghi dei prodotti a base di Cannabis

Come appena spiegato, differenti tipologie di Cannabis hanno effetti diversi sull’organismo umano e sull’umore. Attualmente la normativa europea non permette commercializzare prodotti che abbiano un tenore di THC elevato, superiore alla soglia attiva.

Questo non impedisce, però, di distribuire derivati della Cannabis Indica e Sativa di ottima qualità, perché la molecola illegale è soltanto una dei principi attivi, noti come cannabinoli.

Nelle selezioni commerciali, note con il nome di cannabis light, grazie al lavoro dei canapai, il tenore di THC è enormemente al di sotto delle soglie di allarme mentre si utilizza principalmente un’altra molecola, il CBD che è quella più dotata di effetti positivi e per non avere controindicazioni.

Non è psicoattiva, cioè non induce forme di sballo o alterazioni delle capacità cognitive e di giudizio, ma garantisce ottime prestazioni dal punto di vista del relax e degli effetti terapeutici, soprattutto nella forma raffinata, nota commercialmente come olio di CBD.

L’olio CBD fa bene

È difficile trovare un olio da cucina più sano! Ma dovete sapere che la cannabis contiene molti minerali, importanti acidi grassi e tutti i mattoni proteici di cui l’uomo ha bisogno. Un mix che fa bene anche al corpo e all’anima. La cannabis legale e gli oli CBD offrono una vasta gamma di vantaggi in cucina, ma anche per molti altri usi.

È noto infatti che gli acidi grassi nell’olio CBD forniscano nuova energia a chi lo utilizza. Secoli fa, il raccolto con le foglie a ventaglio veniva utilizzato per realizzare tessuti e tele per pittori come Vincent van Gogh. Le loro fibre e i loro semi sono stati a lungo parte di una dieta equilibrata fin dall’antichità. Ma più tardi, la canapa cadde in disgrazia a causa dei suoi fiori allucinogeni – trasformati come marijuana. I suoi semi e l’olio da essi estratto non contengono sostanze inebrianti, ma sostanze nutritive preziose in abbondanza!

L’olio di CBD rafforza e disintossica

L’olio di CBD contiene anche tutti gli amminoacidi essenziali. I mattoni proteici vitali non sono solo parte dei muscoli, ma anche sostenere la disintossicazione del corpo. Inoltre, ci sono preziosi acidi grassi omega-3 e omega-6 in un rapporto ottimale per noi. Sono coinvolti nella produzione di molti ormoni e sono essenziali per il funzionamento del cervello e dei nervi. Chi riesce a pensare meglio e a mantenere la calma sotto pressione non viene svuotato così facilmente. Inoltre, i piccoli aiutanti allontanano la depressione, come hanno dimostrato numerosi studi.

Olio CBD contro i disturbi del sonno e dell’apparato digerente

In caso di esaurimento prolungato dovuto a stress permanente, i medici parlano di burnout. Oltre ad essere esausti, possono verificarsi anche problemi di sonno, digestivi o di potenza, mal di testa e mal di schiena, sbalzi d’umore o suscettibilità alle infezioni. La maggior parte di questi sono disturbi psicosomatici, il che significa che non c’è una causa fisica.

L’olio CBD è noto per aiutare il corpo e la mente a sentirsi meglio!

I rimedi naturali possono favorire il recupero! Di solito i medici prescrivono composizioni medicinali antroposofiche e supporto psicoterapeutico. Inoltre, una cura psicosomatica è spesso necessaria.

Trovare i prodotti della Cannabis

Visto che la concentrazione di tetraidrocannabinolo nei prodotti raffinati derivanti dalla Cannabis è molto variabile, è assolutamente indispensabile per chi vuole utilizzare gli oli di CBD, far riferimento soltanto a fornitori certificati ed affidabili.

Internet è una delle fonti migliori dove reperire olio di CBD di prima qualità, ad esempio sui portali come Justbob.it che garantisco il prodotto, grazie all’esperienza di canapai esperti e laboratori di analisi che certificano costantemente le concentrazioni di principi attivi disponibili.

I problemi infatti non sono soltanto di natura legale, perché chi decide di utilizzare l’olio di CBD, molto spesso lo fa per affrontare questioni legate alla propria salute ed ha bisogno di una garanzia sulle prestazioni del prodotto e sul fatto che è la propria efficienza non sarà alterata dall’uso.