Basilico

94
765 0 016 Basilico_ok

Il basilico è una pianta aromatica annuale presente in molti piatti estivi. E’ una pianta originaria dell’India ma che si è estesa in tutta l’area mediterranea in tempi antichi. Seminatela in marzo in semenzaio o in aprile-maggio direttamente nel terreno. Naturalmente, chi volesse saltare questi passaggi, potrà comprare direttamente la pianta in vaso. Se optate per il semenzaio, un mese e mezzo dopo verificate se le piantine sono troppo fitte. In tal caso dovrete diradarle. Procedete in questo modo. Togliete con delicatezza le piantine con almeno quattro foglie e trapiantatele in un vaso che potrete già tenere all’aperto.Il basilico è una pianta che predilige un clima temperato tendente al caldo, ma è possibile coltivarlo anche in aree più fresche. La temperatura ideale è tra i 20° e i 25°C. Se abitate al nord, prediligete zone più soleggiate, mentre al sud è preferibile posizionarlo in un punto ombreggiato per diverse ore al giorno. Non dimenticate le annaffiature giornaliere. Ma non eccedete perché le radici potrebbero marcire. Inoltre, se si formeranno delle infiorescenze, toglietele appena formate o il ramo terminerà il suo ciclo diventando legnoso e sterile. E di tanto in tanto tagliate dei rametti per stimolare la crescita di nuovi getti.Da giugno a settembre avrete la vostra raccolta per insaporire i piatti estivi. Ma potrete anche congelarlo per poterlo utilizzare durante l’inverno. Per l’uso in cucina, aggiungetelo ai piatti poco prima di servire. Evitando la cottura il sapore sarà più intenso. Può essere abbinato a tantissimi piatti. Dal sugo di pomodoro alle verdure, dalle carni al pesce e alle zuppe.E’ utilizzata anche come pianta medicinale come antispastico delle vie digerenti e antinfiammatorio. Mentre l’olio che si può estrarre è utilizzato per massaggi contro i reumatismi. Se volete ridurre le fastidiosissime zanzare, sappiate che gli estratti del basilico sono repellenti e tossici per questo tipo di insetto.