L´alimentatore per PC

48
491 0 Elettronica   lalimentatore

Trovare il giusto alimentatore per le proprie esigenze significa in primo luogo non cedere al fascino della «potenza» a scapito delle altre caratteristiche: un errore comune è infatti proprio quello di puntare tutto sui Watt e poco su altri elementi da tenere, invece, in assoluta considerazione al momento dell´acquisto.Componente fondamentale di ogni PC, l´alimentatore si occupa di gestire l´energia elettrica richiesta per il funzionamento di tutti i componenti appartenenti al computer stesso, evitando sovraccarichi, sbalzi di tensione o tensioni non adeguate, che potrebbero danneggiare anche gravemente il computer.Bisogna prima di tutto tenere a mente l´importanza della percentuale di efficienza del prodotto, o PSU: più alta è, più l´alimentatore è “green” e spreca meno energia. Per capirci, con un PSU al 75% di efficienza, un 500 W assorbirà 666 W dalla rete elettrica. Per scegliere il wattaggio dell´alimentatore, basterà calcolare un 10-15% in più dell´attuale fabbisogno di corrente della vostra componentistica, in modo da lasciarsi lo spazio anche per eventuali espansioni.Ci sono inoltre degli standard internazionali che certificano la qualità di un alimentatore, simili alle classi A-B-C-D che contraddistinguono i moderni elettrodomestici. La certificazione che va cercata è l´80 Plus, divisa in cinque diversi livelli di efficienza: 80 Plus Bronze, 80 Plus Silver, 80 Plus Gold, 80 Plus Platinum e 80 Plus Titanium. Il costo naturalmente aumenta insieme all´efficienza energetica, ma in genere è meglio diffidare della componentistica che non possiede questa certificazione.In più, ci sono alcune specifiche protezioni che possono essere implementate per un alimentatore: la protezione sovratensione, la protezione a bassa tensione, l´operazione no-load, la protezione sovracorrente, la protezione dai corto circuiti, la protezione dal surriscaldamento e la protezione al sovraccarico. È bene che un alimentatore di qualità supporti almeno due o tre di queste tecnologie, meglio ancora se ci sono sensori digitali in grado di indicare eventuali problemi nell´afflusso di energia.