Iperico

Il giardino - Piante ornamentali
Iperico pianta ornamentale
L’Iperico è più comunemente chiamata “Erba di San Giovanni” o “Scacciadiavoli”.
E’ caratterizzata da un fusto di tipo retto, legnoso e ramificato. Le foglie hanno forma ovale e sono caratterizzate da minuscole ghiandole che contengono l’essenza.
La fioritura avviene d’estate. I fiori hanno un colore giallo vivo. Sono concentrati all’apice dei rami e formano delle corolle. Per l’intensità del colore, se toccati con una certa pressione, macchiano le dita di rosso.
L’Iperico si trova molto facilmente su terreni asciutti, ai margini delle strade o ai bordi delle radure dei campi coltivati. In estate si possono raccogliere le corolle fiorite, per poi farle essiccare in un luogo asciutto e all’ombra per evitare l’insorgenza di muffe.
Questa pianta è ricca di olio essenziale e tannino ed ha delle proprietà astringenti e antiflogistiche.
L’Iperico viene utilizzato in infuso e come tintura. Si utilizza per curare l’eccesso di catarro come espettorante ma anche per alleviare l’asma. L’olio viene chiamato comunemente olio rosso e viene utilizzato per uso esterno per effettuare massaggi o frizioni. In questo modo si può intervenire su reumatismi, artrite e sciatica.
Invece, per infiammazioni della pelle e per scottature, fate dei lavaggi con il decotto. Il cataplasma, composto dai fiori di Iperico freschi pestati, è utilissimo se posto sopra piccole ferite e piaghe per favorire la cicatrizzazione.
L’Iperico si può utilizzare anche nel campo della cosmesi. L’infuso aiuta ad intervenire sugli arrossamenti della pelle, mentre se aggiunto all’acqua del bagno ha un effetto tonificante. L’olio di iperico, inoltre, aiuta a nutrire la pelle e a ridarle vitalità e tonicità.
Ci sono anche delle leggende popolari sull’Iperico. Una volta veniva chiamato “Erba Santa” ed utilizzato per scacciare spiriti maligni. Veniva tenuta appesa in casa oppure si effettuavano fumigazioni per “disinfestare” gli ambienti.
Contro l’asma, si può preparare il “Vino di Iperico”. Mettete a macerare per una settimana 20 grammi di fiori in una bottiglia da 1 litro di vino bianco secco abbastanza alcoolico. Una volta pronto, bevete 2 bicchierini al giorno.

Tag:

Iperico - Iperico pianta ornamentale - usi iperico - cure iperico


Presente in:

Il giardino - Piante ornamentali

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)