Tv in streaming

99
814 0 Elettronica  la tv in streaming

Secondo i più accreditati commentatori la tv in streaming rappresenta il futuro delle trasmissioni televisive, un po’ come servizi come Spotify e Deezer oggi fanno la parte del leone per quanto riguarda la musica. Il concetto della tv in streaming è molto semplice: il flusso dei dati audio e video viene trasmesso grazie a una rete telematica da una sorgente a un dispositivo in grado di interpretarlo, trasmettendo i contenuti man mano che arrivano. Lo streaming televisivo si può dividere in due grandi categorie: quello on demand e quello live. Specialmente il primo, negli ultimi anni, ha ottenuto un notevole successo, mentre il secondo è usato soprattutto per eventi e trasmissioni in diretta. Uno dei grandi vantaggi della tv in streaming è la possibilità di essere multipiattaforma, non legato cioè semplicemente alla televisione con la sua antenna (terrestre o satellitare) ma in grado di essere trasmesso anche su PC, tablet e smartphone. Si è venuto a creare così un modello di fruizione dei contenuti in mobilità: avendo a disposizione una connessione sufficientemente veloce, magari wireless o 4G, è possibile guardare i propri programmi preferiti a prescindere da dove ci si trovi. Inoltre, l’integrazione arriva a livelli sempre più sofisticati, così che non di rado è possibile iniziare a guardare una trasmissione con un apparecchio e poi continuare su un altro, riprendendo da dove ci si era interrotti anche a distanza di giorni. Ma la rivoluzione più importante è quella legata alla possibilità di scelta dell’on demand. A differenza dei tradizionali canali televisivi che si limitano a trasmettere programmi secondo una scaletta preconfezionata sulla quale l’utente non ha influenza (a parte la possibilità di cambiare canale), la tv in streaming on demand permette di richiedere in qualsiasi momento da un vasto “menu” di offerte il programma desiderato e iniziare a guardarlo immediatamente, fermandolo quando si vuole e arrivando anche ad acquistare competitivi pacchetti di contenuti omogenei, come ad esempio una serie.