Trasformare uno sgabello

71
871 0 TRASFORMARE UNO SGABELLO

Se avete un vecchio sgabello inutilizzato perché brutto e dall’aria “stanca”, considerate l’idea di trasformarlo e di renderlo attuale. Avrete guadagnato con poco lavoro un nuovo oggetto d’arredamento utile per l’angolo bar o per aggiungere posti alla vostra tavola.Oltre allo sgabello, procuratevi della carta vetrata di due misure, una a grana spessa e un’altra a grana fine. Vi occorrerà anche una sparapunti, dell’imbottitura e un ritaglio di tessuto per la copertura.La prima operazione da fare (nel caso ci siano) è eliminare il tessuto e l’imbottitura.Scartavetrate quindi il legno, prima con la carta a grana grossa, per togliere la vecchia vernice e riportarlo allo stato originario, e poi con quella fine, per rendere liscia la superficie. Potete decidere se lasciare il legno allo stato grezzo o se dipingerlo con del colore. Nel caso vogliate colorarlo, usate dello smalto ad acqua, dandogli due mani e facendo bene attenzione a coprire ogni parte anche nascosta. Una volta ben asciutto il colore, date ancora una mano di vernice protettiva.Se invece volete mantenere il colore del legno, potete passare dell’impregnante, neutro per non modificarne il colore o colorato nel caso vogliate scurirlo. Anche in questo caso, una volta ben asciutto, stendete una mano di vernice protettiva.Sostituite quindi l’imbottitura della seduta fissando quella nuova con una sparapunti o con del nastro biadesivo.Coprite l’imbottitura con il tessuto scelto, in base al vostro gusto e allo stile della stanza che ospiterà lo sgabello. Fissate anche questo con la sparapunti ripiegando il tessuto sotto il piano della seduta.Per il tessuto, potete scegliere temi etnici, disegni colorati che richiamano le decorazioni della cucina, oppure potete decidere di utilizzare del tessuto bianco o beige e dipingere da sole le decorazioni. O ancora, utilizzate del tessuto chiaro grezzo e aggiungete nella parte laterale della seduta pizzi o passamanerie fissandoli con colla a caldo.