Serigrafie

94
1755 0 Serigrafie

Il mercato dell’arte contemporanea sta sviluppando un nuovo interesse nei confronti della serigrafia, anche a causa della rivalutazione del processo manifatturiero. Questa tecnica può essere applicata su qualsiasi supporto o superficie mediante l’uso di un tessuto (tessuto di stampa), che deposita l’inchiostro su un supporto attraverso le aree libere del tessuto. Usata a livello artigianale e industriale già nei primi anni del Novecento, la serigrafia grafica è quella utilizzata per la stampa pubblicitaria o di illustrazioni grafiche, quella industriale per applicazioni di decorazione, oltre che decorativa, anche funzionale, mentre quella artistica è sia decorativa che operativa. La serigrafia rappresenta uno dei primi metodi di stampa: consente di riprodurre un’immagine tramite l’uso di matite che imprimono sulla carta un inchiostro speciale attraverso un filtro di stoffa sottile solitamente di poliestere o nylon (in origine era di seta: il termine “serigrafia” infatti deriva dal latino “seri” – seta – e dal greco “grafein” – scrivere). Con l’avvento del digitale, la serigrafia si è modernizzata introducendo nuove tecniche, attrezzature e macchinari di ultima generazione, che insieme a inchiostri speciali, permettono di ottenere risultati di gran qualità ed effetti particolari. Molte ditte specializzate, anche online, danno la possibilità di avere magliette, cappellini, felpe e altri tessuti personalizzati con disegni e grafica impressi con questa tecnica.Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, in quanto si presta sia per le tirature scarse sia per le tirature elevate, grazie ad impianti altamente automatizzati. Inoltre è possibile stampare su qualsiasi tipo di supporto, anche su quelli non assorbenti come il vetro e su quelli sagomati (quindi su DVD, ceramica, carta, metalli e legno).