Aerogramma

126
310 0 aerogramma_ok

Per aerogramma si intende una vera e propria lettera spedita mediante aereo; l’aerogramma è piuttosto sottile e si presenta un tutt’uno con il messaggio che deve essere trasmesso. Infatti lo scritto da spedire viene stampato direttamente sul foglio, poiché non è presente alcuna busta e relativa lettera interna. Successivamente l’aerogramma veniva piegato, in modo da nasconderne il contenuto e chiuso mediante le apposite linguette; a seconda del luogo di spedizione, l’aerogramma si presenta contornato dalle bandierine del paese d’origine (ad esempio blu e rosse a rappresentare l’Inghilterra e l’America e rosse e verdi a rappresentare l’Europa). Il successo degli areogrammi risale agli anni cinquanta, poiché venivano utilizzati spesso, soprattutto in Inghilterra; in Italia hanno fatto la loro prima comparsa nel 1952 e il loro costo si aggirava tra le sessanta e le centodieci lire. Ad oggi, grazie alle moderne tecnologie che hanno sostituito questo mezzo di comunicazione, è difficile reperirli; anche per questo motivo gli aerogrammi sono divenuti oggetto da collezionismo per molti appassionati. In alcuni casi gli aerogrammi contengono stampe di commemorazioni tipiche del paese d’origine, anche se negli ultimi anni sono stati prodotti aerogrammi più tradizionali. Questa tipologia di comunicazione ha avuto successo anche nei paesi orientali come la Cina, l’India e l’Iraq. Elemento caratteristico dell’aerogramma è il bollo specifico da cui si evince che è stato spedito a mezzo aereo; i collezionisti infatti ricercano soprattutto questa qualità in ogni nuovo aerogramma che entra a far parte della loro collezione. Gli aerogrammi più ricercati sono quelli risalenti al periodo della seconda guerra mondiale, e anche grazie al loro prezioso contributo storico è stato possibile risalire ad eventi relativi a quegli anni. Si occupano di collezione e studio degli aerogrammi, in particolar modo gli appassionati di filatelia.