Scegliere la miscela

61
1346 0 scegliere_la_miscela_ok

Nei modellini con motore a 2 tempi, il carburante presente deve contenere una certa quantità di olio lubrificante, ovvero la miscela, che è diversa da quella gassosa prodotta dal carburatore. Si tratta di un composto pensato appositamente per propulsori in scala ridotta. Questo perché i micromotori hanno necessità e specifiche diverse da mezzi come auto o scooter: rispetto ai normali propulsori, infatti, quelli usati nel modellismo hanno una meccanica più semplice, sono privi di dispositivi elettrici per l’alimentazione della candela e raggiungono regimi di rotazione elevatissimi (fino a 30.000 giri al minuto).Inoltre i motori in miniatura devono sopportare condizioni d’impiego particolarmente difficili, a contatto molto stretto con il suolo e quindi esposti a ogni genere di sporcizia, oltre ad avere un limitato afflusso d’aria per il raffreddamento.Proprio per permettere a questi propulsori in miniatura di funzionare correttamente, si usa una miscela ottenuta combinando tra loro, in percentuali variabili, olio sintetico, olio di ricino, alcol metilico (o metanolo) e nitrometano. Ciò che cambia rispetto alla miscela dei comuni carburatori è l’assenza della benzina, loro componente di base.Dato che questi componenti sono presenti in percentuali variabili, scegliere una miscela piuttosto che un’altra comporta conseguenze diverse sulle prestazioni del modellino: ad esempio, bassi quantitativi di nitrometano rendono una miscela poco performante ma ideale per il rodaggio, mentre maggiori percentuali la rendono più “aggressiva” e quindi adatta a ottenere un miglioramento delle prestazioni. Esistono però anche miscele di tipo intermedio, idonee cioè per essere adoperate in qualsiasi condizione. La miscela viene solitamente venduta in latte da uno o cinque litri e sulla confezione viene riportata la composizione. Sono però disponibili in commercio anche formati più piccoli, come monomiscele da un litro in latte più piccole. Un elemento che spesso alza il prezzo delle miscele sono gli additivi, che a livelli basici (per chi comincia) non sono fondamentali.