Rucola

106
763 0 012 Rucola_ok

La rucola (o rughetta) è una pianta annuale molto forte che si adatta a diversi tipi di terreno e di condizioni climatiche. Teme però il freddo troppo intenso. E’ una pianta erbacea caratteristica del bacino mediterraneo e dell’Asia occidentale e cresce fino ad 800 metri d’altezza. Nell’antichità, la pianta era più apprezzata per le sueproprietà medicinali che non per l’uso alimentare e i Romani le attribuivano addirittura virtù afrodisiache.Se assunta in dosi elevate può risultare tossica. Il consiglio è di assumerne due “pugni” per gli adulti e uno per i bambini. Ha proprietà diuretiche ed emollienti e aiuta in caso di astenia, debolezza e convalescenza.La semina può essere effettuata da marzo ad ottobre. Fate dei solchi nel terreno distanti circa 25 centimetri l’uno dall’altro e distribuite i semi a spaglio. Ripetendo la semina ogni circa 20 giorni avrete un raccolto continuo. La rucola non richiede particolari cure, è una pianta rustica e, come detto, molto resistente anche in terreni poveri. Per la concimazione basta del semplice letame. Nel caso le piantine risultassero troppo fini, effettuate un diradamento togliendo le meno robuste. In questo modo si darà nuova energia alle restanti rendendo anche le piante più resistenti alle malattie.Di tanto in tanto occupatevi dell’eliminazione delle piante infestanti e sarchiate il terreno per arieggiarlo. Nelle zone a temperatura più mite, è possibile far svernare le piantine nel terreno a patto che vengano protette con delle coperture a tunnel. Una volta raggiunta l’altezza di 8 – 10 centimetri, le piantine possono essere tagliate poco sopra il livello del terreno. Normalmente è possibile effettuare dai 5 ai 7 tagli all’anno grazie alla notevole capacità della pianta di ricrescere.In cucina è ottima in insalata con del parmigiano, oppure con dei gamberetti al limone. E’ ottima anche con i peperoni rossi sott’olio.