Riempire gli spazi vuoti di colore

260
1583 0 riempire_gli_spazi_vuoti_di_colore

I fiori artificiali possono assolvere a molte funzioni. In commercio si trovano ormai fiori e piante di ottima qualità, davvero molto simili a quelli veri, con la differenza che non richiedono cure e durano davvero a lungo. Spesso in casa abbiamo dei punti anonimi a cui vorremmo regalare un po’ di personalità. Dei punti senza colore che richiedono un intervento. E qui le piante artificiali possono venirci in aiuto. Possiamo scegliere una semplice pianta verde ma, meglio ancora, una pianta fiorita. Se vogliamo qualcosa di più ricercato e importante possiamo passare direttamente ad una bella composizione formata da più piante.Il punto positivo delle piante artificiali è che possono essere posizionate in qualsiasi punto della casa, anche in quelli più scuri e senza luce. Inoltre non necessitano d’acqua, per cui possono anche stare in un punto non facilmente raggiungibile. Il mio suggerimento è di utilizzare una composizione adatta alla stagione. Se siete in autunno, prediligete i colori di stagione, mentre in primavera andranno bene dei teneri fiori dai colori tenui. L’estate sarà perfetta con colori forti, come quelli dei girasoli, mentre per l’inverno la rosa di Natale vi accompagnerà durante le feste di fine anno.Il bello dei fiori artificiali è che sono sempre fioriti e ci si può permettere di cambiarli in base al nostro gusto e alle nostre idee. Un altro modo per utilizzare delle piante e dei fiori artificiali è quello di utilizzarle negli spazi all’aperto, in autunno e in estate, quando i fiori scarseggiano e le foglie cadono. Inseritele là dove è necessario, per riempire gli spazi vuoti e dare ancora un po’ di colore al vostro giardino e al terrazzo. Non c’è nulla di male ad utilizzare dei fiori finti. Potranno essere rimossi non appena i primi soli della primavera ci restituiranno i fiori delle bulbose e i germogli sulle piante.