Potatura dei bonsai

171
1323 0 potatura_dei_bonsai_ok

Una delle operazioni più importanti nella coltivazione di un bonsai è quella della potatura. Si possono distinguere due tipi diversi di potatura: la potatura di mantenimento e la potatura di impostazione. La potatura di mantenimento serve a mantenere la forma già esistente del bonsai, mentre quella di impostazione è più drastica e si utilizza per dare all’alberello la forma voluta. Il bonsai, come tutti gli alberi, tende a crescere in altezza, sacrificando quella delle parti più basse. Per questo è importante potare regolarmente proprio le parti superiori per spingere di più la crescita nelle altre zone.La potatura del bonsai può essere effettuata in qualsiasi momento del suo periodo vegetativo. La potatura di mantenimento prevede che vengano potati i rami che fuoriescono dalla forma stabilita, compresi i germogli. Soltanto con potature regolari costringerete l’albero a crescere di più nelle zone normalmente più sacrificate ed a sviluppare più foglie. Soltanto per i pini e le conifere non potrete usare le forbici, poiché i tagli diverrebbero marroni. Per evitare questo inestetico problema bisogna prendere il germoglio con le dita e spezzarlo manualmente. La potatura di formazione del bonsai si effettua invece all’inizio della primavera o poco prima dell’inverno. Non è un’operazione facile perché bisogna decidere in anticipo quale forma vogliamo dare al nostro alberello, consapevoli che una volta effettuato il taglio non si potrà tornare indietro.Esistono delle regole generali. Eliminare un ramo se ce n’è un altro che parte dalla stessa altezza. Rimuovere i rami che non si possono piegare. Rimuovere i rami che coprono la parte anteriore del tronco. I rami della parte inferiore devono essere più grandi di quelli superiori. La potatura in un bonsai sano è possibile normalmente fino ad 1/3 dei rami, ma bisogna potare anche le radici nella stessa proporzione per non provocare una eccessiva crescita di compensazione. Effettuati i tagli, non vi resta che “chiudere” le ferite con della pasta cicatrizzante.