Potatura autunnale delle rose

206
1585 0 potatura_autunnale_delle_rose

Parte fondamentale per la cura delle rose è la potatura. Richiede una vera e propria tecnica e bisogna seguire regole precise per avere buoni risultati. Negli ultimi anni si tende a prediligere una potatura primaverile, ma è pur sempre importante ripulire le rose per prepararle per la prossima primavera. Sappiate che una potatura abbondante non fa che dare nuovo vigore alla rosa, rendendola più forte. Per prima cosa, bisogna tagliare via tutti i rami danneggiati o i rami morti. Tagliate anche quelli più fini e delicati e, ancora, quelli che si incrociano. In questo modo, dando più aria ai rami, si eviterà di molto il rischio di malattie fungine. Il taglio deve essere effettuato in diagonale, evitando così dei pericolosi ristagni d’acqua. Tagliate in modo che le gemme possano crescere verso l’esterno. Questo è molto importante, perché se crescessero verso l’interno creerebbero un accumulo di umidità nel fogliame che provocherebbe delle malattie fungine. Eliminate anche eventuali fiori secchi e sfioriti, comprendendo anche qualche foglia sottostante. Le parti morte della pianta, infatti, succhiano ugualmente nutrimento, rischiando un indebolimento delle altre parti sane. Inoltre, se trovate dei rami troppo bassi, quasi all’attaccatura della rosa, eliminateli, lasciando più spazio ai rami laterali.Le rose nane, quelle per aiuole e le rose classiche, richiedono una potatura di circa 20 centimetri, eliminando soprattutto le parti più deboli. Le rose rampicanti con un’unica fioritura richiedono soltanto il taglio dei fiori secchi, diradando leggermente i rami. Tagliatele di più soltanto se diverranno troppo alte. Le rose rampicanti rifiorenti devono essere private dei rami di oltre cinque anni, poiché questi non fioriranno più.Gli arbusti di rose rifiorenti non richiedono potatura, a meno che non crescano eccessivamente.Le rose a cespuglio rifiorente devono invece essere tagliate di un terzo dopo la sfioritura.Potate le rose tappezzanti soltanto ogni 4 o 5 anni, mentre quelle a stelo lungo richiedono un taglio tra i 20 e i 40 centimetri.