Potatura dei cespugli e delle siepi

53
1320 0 potatura_dei_cespugli_e_delle_siepi_ok

Per mantenere i nostri cespugli sempre belli e per controllare la loro crescita, ma anche la loro forma, è indispensabile procedere alle potature. I periodi migliori per le potature sono la primavera e l’autunno, anche se spesso bisogna intervenire anche in estate tra giugno e luglio. La potatura serve a ridimensionare i cespugli, per mantenerli in salute e, nel caso vi piaccia, per dargli una forma e un aspetto regolare.Gli strumenti che si utilizzano per queste operazioni sono le cesoie e il decespugliatore. Le cesoie devono essere sempre ben affilate e vanno disinfettate prima dell’utilizzo per non rischiare di “passare” da una pianta all’altra eventuali malattie e insetti. Il decespugliatore è sicuramente molto comodo e più veloce. Permette un taglio preciso senza troppa fatica. Le cesoie possono essere utilizzate per le rifiniture e sistemare dei dettagli sfuggiti al primo taglio.Per quanto riguarda il tagliasiepe, acquistatene uno microscopico meccanico se i vostri cespugli e siepi non sono molto grandi e con rami piccoli. Questo tipo di attrezzo è infatti più leggero, di più facile utilizzo e meno inquinante. Al contrario, il tagliasiepe a benzina, è più indicato per cespugli e siepi con grossi rami.La corretta potatura prevede che la luce e la linfa debbano arrivare in ogni parte della pianta in modo uniforme. Per ottenere questo risultato è indispensabile potare il cespuglio in modo che la base rimanga più larga della parte superiore. Per potare una siepe senza sbagliare ed ottenere un taglio diritto, è sufficiente piantare dei picchetti nel terreno e tendere una corda tra di loro partendo dalla stessa altezza (l’altezza dev’essere quella desiderata per il taglio della siepe). A questo punto potrete tagliare subito al di sopra della corda senza paura di sbagliare. Tagliate prima la parte superiore e procedete solo successivamente sui lati.