Macchine a scoppio

77
357 0 macchine a scoppio_ok.JPG

Le macchine a scoppio sono modelli che rientrano nella categoria dell’automodellismo. Bisogna distinguere i modelli dinamici da quelli statici e fare un’ulteriore distinzione tra i modellini dinamici stessi. L’automodellismo statico definisce l’hobby collezionistico e creativo basato sui modellini auto. Quello dinamico ha come prerogativa la possibilità di guidare il proprio modellino.La dinamicità richiama il movimento: gli auto modelli dinamici sono mossi da motori interni che possono essere di due tipologie, elettrici e a scoppio (anche se bisogna far rientrare una terza tipologia dei cosiddetti modellini ‘a corda’ o a carica retroattiva, nei quali il movimento non è guidato direttamente dall’appassionato e dura per il periodo di carica). Quelli elettrici hanno propulsori spinti da energia elettrica fornita da un generatore o da una batteria. Le macchine a scoppio hanno un propulsore a combustione: alcuni modellini (in base alla misura e alla cilindrata del motore) sfruttano una miscela di benzina e olio sintetico, altri (quelli generalmente più piccoli) sfruttano una miscela di alcol metilico, nitro metano e olio di ricino (o sintetico). Entrambe le sopracitate tipologie di auto modelli dinamici hanno la capacità di essere pilotate tramite un radiocomando a impulsi.Tra le varie misure e dimensioni di macchine a scoppio, la scala 1:8 non è solo quella più diffusa in commercio, ma è anche la migliore per quanto concerne le prestazioni e per le possibilità infinite di personalizzazione cui la scocca si presta. Anche la duttilità dei meccanismi e dei componenti consente di apportare migliorie tecniche e particolari modalità manutentive.