L’Unione Stampa Filatelica Italiana

43
1243 0 l_unione_filatelica_subalpina_ok

L’Unione stampa filatelica italiana, o USFI, riunisce tutti i giornalisti professionisti, i giornalisti pubblicisti, gli scrittori e gli editori che in Italia si occupano di collezionismo filatelico, e allo stato attuale anche molti di quelli che seguono il collezionismo numismatico e quello delle schede telefoniche. L’USFI è stata fondata nella primavera del 1965, in occasione del convegno filatelico fiorentino che si teneva ogni anno. Il primo consiglio direttivo venne presieduto da Fulvio Apollonio, che poi fu presidente dell’USFI fino al 2001. Apollonio, di origine istriana, lavorò alla Nazione e alla Direzione nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Sono state molto numerose le opere di Fulvio Apollonio in campo filatelico, dall'”Enciclopedia dei francobolli” edita da Sadea Sansoni alla direzione dei quotidiani delle mondiali di filatelia tenutesi in Italia, oltre alla direzione responsabile di “Archivio per la storia postale”, rivista dell’Istituto di studi storici postali. L’USFI oggi favorisce per statuto lo sviluppo dell’informazione filatelica italiana, in particolare per le rubriche specializzate, qualunque possa essere il mezzo di diffusione: la stampa quotidiana e periodica, le reti televisive e radiofoniche e naturalmente i mezzi telematici. L’USFI favorisce altresì la collaborazione tra i soci e lo scambio di informazioni, articoli, studi e monografie, partecipa attivamente alle manifestazioni filateliche sul suolo italiano e a quelle internazionali con rappresentanti propri, organizza e promuove mostre, convegni, conferenze e incontri di studio. Ogni anno l’USFI assegna il “Premio Usfi” agli autori delle opere filateliche più significative e il “Distintivo d’oro” e “Distintivo d’argento” per i soci che compioni 25 o 15 anni di iscrizione all’associazione.Inoltre l’USFI organizza a Riccione la “Giornata della stampa” dove vengono presentate in anteprima le nuove edizioni di cataloghi di francobolli e carte telefoniche, oltre a patrocinare la “Giornata della filatelia” promossa da Poste italiane e collaborare con la Consulta per l’emissione di carte valori postali e la filatelia del Ministero delle Comunicazioni.