Le paste modellabili

50
1434 0 le paste modellabili_ok

Per chi voglia dedicarsi all’hobby delle paste modellabili c’è una vasta scelta di prodotti per ogni esigenza. Da colorare, già colorate, da cuocere e non. Nel dubbio, potete provarle tutte e decidere qual è la più adatta a voi.Una delle più famose paste modellabili è l’argilla, chiamata anche “terra” o “creta”. Non è un materiale costoso ed è facile da trovare in commercio. Una volta modellata, ha però bisogno della cottura nel forno apposito, forno che può arrivare anche a 900°/1000°. L’argilla si può acquistare nei negozi di belle arti. Se ne possono trovare di diversi tipi, in base al colore e al lavoro che si vuole fare. I panetti di argilla possono essere conservati a lungo. Basta chiuderli ermeticamente in un contenitore e conservarli in un luogo fresco e umido.Le paste sintetiche termoindurenti sono paste colorate che si cuociono nel forno di casa. Si trovano in moltissimi colori e si prestano ad essere modellate in moltissimi modi. Sono molto conosciute con i nomi delle rispettive marche. Tra le più famose: Fimo e Cernit. Anche queste paste sintetiche possono essere conservate a lungo in un contenitore chiuso ermeticamente.La pasta di sale è composta da un impasto di farina, sale e acqua. E’ molto malleabile ma patisce l’umidità e se esposta ad essa si deteriora. Per ottenere un effetto più rustico, nell’impasto, la farina bianca va sostituita con la farina integrale. Per modificarne la consistenza si possono usare degli additivi. Ad esempio, per aumentarne la durezza si può aggiungere della colla (quella da tappezziere in polvere), per renderla più morbida, si può aggiungere glicerina, vaselina o olio.La pasta al mais è composta da amido di mais, acqua, colla vinilica e crema emolliente per le mani. Una volta impastata, va fatta cuocere a fuoco basso, mescolando, finché non abbia raggiunto una consistenza elastica.