La Sylloge della British Academy

110
1854 0 la_sylloge_della_british_academy

Tra i progetti di ricerca più interessanti della British Academy, l’accademia nazionale del Regno Unito per le discipline umanistiche e le scienze sociali con sede a Londra, c’è la Sylloge Nummorum Graecorum, che intende pubblicare i cataloghi delle monete greche che sono raccolte nelle collezioni pubbliche e in quelle private della Gran Bretagna. Si tratta di un progetto che ha ormai più di ottanta anni di storia, essendo stato inaugurato nel lontano 1931 con la pubblicazione della collezione di E.G. Spencer-Churchill.Nel progetto viene seguita la suddivisione numismatica di Joseph Eckhel, che considera come “monete greche” un gran numero di esemplari anche non strettamente riconducibili alla civiltà ellenica, come quelle relative ad altre culture mediterranee o limitrofe. Le uniche monete che del periodo e di quell’area che non fanno parte della Sylloge Nummorum Graecorum sono quelle battute sotto il nome di Roma e dal suo Impero. Non c’è solo il Regno Unito a pubblicare una Sylloge Nummorum Graecorum, ma molti altri Paesi hanno pubblicato volumi con le stesse scelte catalogico-metodologiche e lo stesso titolo, sotto l’egida del Comitato Internazionale di Numismatica: tra questi, Australia, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Germania, Grecia, Israele, Italia, Finlandia, Polonia, Slovenia, Stati Uniti, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, per un totale di 120 volumi di cui circa 30 riconducibili all’area anglosassone.Tra le collezioni italiane, c’è quella del Castello Sforzesco a Milano (il Gabinetto numismatico e medagliere), quella del Museo nazionale archeologico ed etnografico G. A. Sanna di Sassari, quella del Museo archeologico regionale di Agrigento, quella del Museo Archeologico nazionale di Firenze e quella di Cremona, ed è in preparazione quella del Museo archeologico nazionale di Parma. I cataloghi più vecchi sono stati pubblicati in grande formato, in folio (oggi A4), con testo a fronte delle illustrazioni e ampio spazio riservato alle fotografie.