La posizione degli ortaggi nell’orto

88
592 0 064 La posizione degli ortaggi nell orto

Quando ci si appresta ad organizzare un orto la prima regola da ricordare è quella di tener conto delle loro differenti esigenze colturali. Ma, anche se non necessario per il benessere degli ortaggi, valutate l’effetto scenografico ed estetico. In questo modo, oltre ad avere le vostre verdure fresche, godrete anche della loro bellezza.Quando si piantano o si seminano degli ortaggi è necessario rispettare gli spazi minimi consigliati sulle bustine di semi o dai vivaisti. Posizionando le piante troppo vicine, la ridotta circolazione dell’aria provocherebbe l’insorgenza di malattie. Disponete gli ortaggi rampicanti vicino a dei graticci, oppure, se presenti, ricoprite ringhiere e muri. Programmate le semine degli ortaggi a crescita veloce, come ad esempio i ravanelli, ma anche insalate e cipolline. Questi possono essere seminati più volte dopo le raccolte.Nel caso di verdure che apprezzano un po’ d’ombra in estate (insalata, spinaci, sedano, ma anche erbe aromatiche), potrete posizionarle accanto a piante più alte che provvederanno a “proteggerle” dal sole estivo. Tuttavia, la maggior parte degli ortaggi predilige il pieno sole. Per coltivare pomodori, zucchine, melanzane e peperoni è indispensabile organizzare un’area che gli permetta di crescere al calore e alla luce del sole, preferibilmente con un’esposizione a Sud.Un altro aspetto da non dimenticare nell’organizzazione di un orto è che non tutte le piante possono crescere vicine. Alcune hanno infatti necessità idriche differenti, mentre altre, crescendo, toglierebbero la luce agli ortaggi più bassi. Alcune specie, invece, amano crescere vicino ad altre. E’ questo il caso di pomodori e sedano, melanzane e fagioli, o ravanelli e carote. Se lo spazio a disposizione non è molto grande, piantate delle linee di piante più alte (pomodori, peperoni, melanzane) sorretti da dei sostegni. Davanti, posizionate ortaggi più piccoli (come il cavolo e la lattuga) e infine delle erbe aromatiche, sempre utili in cucina.