La collezione di Thomas Keay Tapling

122
1850 0 la_collezione_di_thomas_keay_tapling

Thomas Tapling, uomo d’affari e politico inglese, è stato uno dei filatelisti più celebri di tutti i tempi. La sua straordinaria collezione venne donata nel 1891, l’anno della sua morte a soli 35 anni, al British Museum, e ancora oggi alcuni esemplari selezionati sono in mostra permanente nella British Library. Tapling cominciò a raccogliere francobolli intorno al 1865, quando era ancora un bambino; negli anni ’70 e ’80 del diciannovesimo secolo cominciò ad acquistare le collezioni preesistenti di altri filatelisti, come William Image, W.A.S. Westoby, Edward B. Evans, e Georges e Martial Caillebotte (fratello del grande pittore impressionista Gustave). La collezione di Tapling è di grande importanza perché ha influenzato da vicino l’articolazione dei cataloghi moderni e quindi la metodologia di lavoro dei filatelisti dall’inizio del ventesimo secolo in poi; il primo curatore, Sir Edward Bacon (probabilmente il più grande filatelista di tutti i tempi) la ordinò tra il 1892 e il 1899 secondo le modalità indicate dallo stesso Tapling.La collezione, che non ha rivali nel suo genere essendo l’unica intatta tra le maggiori del diciannovesimo secolo, conta oltre 4.500 fogli e venne messa in mostra la prima volta nel 1903. In particolare, offre una grande quantità di esemplari non timbrati, che spiccano per i loro bei colori originali conservatisi perfettamente grazie alle numerose cautele sempre rispettate per la messa in mostra. Tra le maggiori rarità (quasi tutte quelle stampate fino al 1890), pezzi dalla Costa d’Oro, Hawai, Gran Bretagna, India, Mauritius, Spagna, Svizzera, Uruguay, Australia. Con appuntamento è anche possibile ammirare un’ampia e preziosa collezione di articoli da cartoleria postale. Di norma, alla British Library sono in esposizione i francobolli della collezione relativi alle nazioni la cui iniziale va dalla M alla Z, mentre gli altri sono consultabili dai ricercatori sempre per appuntamento.