Il volo di Gagarin

126
1476 0 L astrofilatelia il volo di Gagarin_ok

Molti Paesi hanno emesso francobolli commemorativi, negli anni (ad esempio quello italiano del 2011 da 0,75 €, quello di San Martino nello stesso anno da 0,50 €, quello cubano da 15 correos del 1981 e ovviamente quelli russi), per ricordare l’impresa di Jurij Gagarin, il primo uomo nello spazio. Il celebre volo avvenne il 12 aprile del 1961, alle ore 9.07 secondo il fuso orario di Mosca, con la navicella Vostok 1. Gagarin compì un volo orbitale completo, raggiungendo un apogeo di 302 km e un perigeo di 175 km, il tutto alla velocità di 27.400 km all’ora. Il volo durò 88 minuti, dopodiché la capsula accese i retrorazzi e rientrò nell’atmosfera della Terra. In occasione di ogni anniversario ci sono state emissioni filateliche in tutto il mondo, Italia compresa, anche se ovviamente le più diffuse sono quelle della madrepatria sovietica: Gagarin, che morì in un incidente aereo sette anni dopo la sua impresa, era infatti considerato un eroe nazionale (anche per aver battuto sul tempo la cosmonautica americana, che si affrettò a mandare in orbita Alan Shepard per dimostrare di essere a sua volta in grado di far volare un uomo nello spazio) e aveva ricevuto da Kruscev l’Ordine di Lenin, massima onorificenza russa.Il più recente è appunto il francobollo autoadesivo da 0,75 euro emesso da Poste Italiane su iniziativa dell’Associazione italiana di Astrofilatelia il 12 aprile 2012, con annullo speciale, per il cinquantesimo anniversario del primo volo umano nello spazio. Il francobollo rappresenta un primo piano del pilota con il casco da astronauta, la Vostok 1 in secondo piano e sullo sfondo un diagramma delle orbite del sistema solare. Il francobollo ha avuto una tiratura di 3 milioni e seicentomila esemplari, con fogli interi da 45 esemplari.