I vaccini per il cane

102
1286 0 i_vaccini_per_il_cane_ok

Le vaccinazioni per il cane sono indispensabili per proteggerlo da malattie di vario tipo (infettive, parassitarie e così via) che possono anche essere trasmesse dall’uomo e viceversa: il cucciolo ha ancora un sistema immunitario “in formazione” e quindi non è in grado di difenderlo da solo. Le vaccinazioni obbligatorie sono registrate dal veterinario su un apposito libretto con data e dettagli. Di norma il ciclo di vaccinazione per un cane inizia a circa due mesi di vita (ma non tutti seguono gli stessi protocolli), ed è fondamentale seguire il calendario indicato per difenderlo dalle malattie virali. Per prima cosa ci si dedica ai parassiti che possono essere presenti nell’intestino del cucciolo, con l’esame delle feci effettuato dal veterinario. Le malattie più comuni e per cui si deve procedere a vaccinazione sono cimurro, rabbia, epatite, parvovirosi, bronchite infettiva, leptospirosi. Di solito cimurro, epatite, parvovirus, leptospirosi vengono vaccinati tutti con un solo vaccino con una frazione liofilizzata e una liquida. In particolare i vaccini sono diventati cruciali negli ultimi anni perché molti cani arrivano illegalmente dall’Est Europa e possono essere portatori di malattie e infezioni che da noi erano considerate ormai debellate. Il cane comunque non va vaccinato solo quando è un cucciolo, ma è assolutamente necessario che si proceda a una ripetizione regolare dei vaccini anche da adulto seguendo le indicazioni del veterinario perché la potenza degli anticorpi iniettati col siero diminuisce con il passare dei mesi. Importantissimo quindi seguire con attenzione il libretto di vaccinazione con le date di richiamo. Il costo dei vaccini dipende dal tipo, dalla frequenza, dal costo delle visite mediche e dalla città dove vengono effettuati. Non tutti i vaccini sono uguali, alcune marche costano di più e altri di meno, e poi c’è da aggiungere l’operato del veterinario; anche qui il consiglio del professionista sarà indispensabile.