I gioielli della Corona inglese

61
1766 0 i_gioielli_della_corona_inglese

I gioielli della Corona sono a tutti gli effetti il simbolo della monarchia britannica. Attualmente sono custoditi nella Torre di Londra, uno dei monumenti storici più importanti di Londra, nella Jewel House, e sorvegliati da guardie armate, dove è possibile visitarne l’esposizione. La collezione è composta da corone, scettri, spade, anelli e gioielli di ogni tipo, tra cui alcuni diamanti enormi, famosi in tutto il mondo. Tra questi spicca il Cullinian I (530 carati), il Koh-i-Noor (105 carati) e il più grande diamante tagliato del mondo, il First Star of Africa, che si trova incastonato su uno scettro con oltre 2000 diamanti,  perle, zaffiri, rubini e smeraldi.I gioielli della Corona hanno una storia lunga secoli e più volte si è rischiato di perderli per varie vicissitudini, tentativi  di distruzione e di furti. Molti gioielli furono distrutti durante il governo di Oliver Cromwell. I gioielli furono portati nella Torre dopo essere stati recuperati, in seguito al furto avvenuto presso l’Abbazia di Westminster.Successivamente ci fu un altro tentativo di furto ad opera del Colonnello Thomas Blood. Fu a questo punto che i gioielli furono spostati nella Crown Jewels. Alcuni di questi gioielli vengono ancora adesso utilizzati per le incoronazioni o durante cerimonie di stato.Il valore è talmente alto che i gioielli vengono considerati come uno dei maggiori tesori al mondo. Nel salone d’ingresso della mostra si trovano delle spade e delle altre armi e tutto quello che ha a che vedere con ordini cavallereschi e decorazioni di Stato.Scendendo invece nei sotterranei della Torre si trova la Collezione della Corona Imperiale, composta da corone, diademi, scettri, gioielli e moltissimi altri preziosissimi oggetti. In esposizione si trovano anche oggetti antichissimi, tra cui la saliera della regina Elisabetta, I’ampolla dell’unzione (XIV secolo) e il cucchiaio dell’unzione (XIII secolo).