Diventare restauratore

39
1765 0 diventare restauratore

Il mestiere del restauratore è estremamente difficile. Bisogna avere una serie di qualità e talenti che non tutti hanno e seguire un percorso formativo specifico. Per diventare restauratore sarebbe meglio iscriversi a un Istituto Superiore attinente all’arte, come un Liceo artistico  o un Istituto d’Arte, scuole che danno già le prime basi e conoscenze. È infatti importante seguire lezioni di disegno, pittura, storia dell’arte, e tutte quelle materie che daranno una formazione completa sull’argomento arte. Meglio ancora se il Liceo Artistico avrà l’indirizzo specifico di  restauro.Subito dopo, la scelta migliore è quella di frequentare un’Accademia di Belle Arti e specializzarsi appunto in restauro. Esistono anche altre possibilità, tra cui corsi regionali o statali, ma un percorso accademico è sempre preferibile, anche per l’ottenimento della Laurea. Per diventare restauratore non basta però solo studiare. Ci vuole innanzitutto molta passione poiché è un lavoro difficile, paziente, lungo e che richiede la massima attenzione.Le conoscenze in campo artistico sono obbligatorie, così come la capacità nel disegno e nella pittura. Le opere che si andranno a restaurare non richiedono semplici interventi. Spesso è la mano del restauratore a restituire alla vista ciò che il tempo ha cancellato. Se possibile, durante gli studi, sarebbe ideale iniziare a lavorare per un laboratorio di restauro, iniziando da subito a far esperienza sul campo. Bisogna tener presente che in Italia, con tutti i suoi capolavori artistici sparsi ovunque, di lavoro ce ne sarebbe molto, ma purtroppo l’incuria blocca questo processo di rinascita.I compiti del restauratore sono molteplici. Prima di tutto deve valutare l’opera da restaurare, le sue condizioni, il suo deterioramento, capire in che modo intervenire anche sulla base di precedenti restauri. Una volta deciso il tipo di intervento da fare, solitamente il restauratore lavora in un laboratorio ed è lì che l’opera tornerà al suo splendore. Nel caso invece di oggetti non trasportabili, verrà allestito un laboratorio sul posto.