Hiroshi Sugimoto e Modern Times

47
1383 0 Hiroshi Sugimoto

C’è tempo fino al 12 ottobre per vedere la mostra “Modern Times” che raccoglie 11 fotografie realizzate dall’artista giapponese Hiroshi Sugimoto all’interno dei più famosi musei e monumenti internazionali, veri protagonisti di questo evento. Gli scatti raffiguranti le icone dell’architettura internazionale sono visibili in sei sale del Palazzo Tito a Venezia. La mostra è organizzata dalla Fondazione Bevilacqua La Masa con Fondazione Fotografia Modena e con il supporto della Japan Foundation ed è curata da Filippo Maggia. La mostra anticipa la retrospettiva che l’istituzione modenese dedicherà all’artista a febbraio 2015, all’interno della quale saranno presentate, oltre alle opere incluse in questa occasione, tutte le più importanti serie dei suoi lavori.Le fotografie ritraggono in esclusiva edifici come il Johnson Wax Building di Frank Lloyd Wright a Racine, negli Stati Uniti, la Torre Einstein di Erich Mendelsohn a Postdam, in Germania e il monumento ai Caduti del futurista Antonio Sant’Elia a Como, oltre alla Serpentine Gallery di Londra e al Museum of Modern Art di New York. La tecnica usata da Sugimoto è molto suggestiva: grazie ai tempi di esposizione molto lunghi e punti di vista insoliti, l’effetto provocato è evocativo e crea immagini completamente fuori fuoco, rinunciando alla linearità delle forme o dei dettagli. Traspare la continuazione con il suo lavoro avviato negli anni Novanta (“Architecture Series”), dedicato ad altre opere architettoniche tra cui la Tour Eiffel, il Guggenheim Museum di Bilbao e la chiesa di Le Corbusier Notre-Dame-du-Haut.Hiroshi Sugimoto è un artista giapponese considerato tra i più autorevoli interpreti della fotografia contemporanea. Ha alle spalle oltre trentacinque anni di lavoro durante i quali l’artista ha attratto l’attenzione del pubblico di tutto il mondo grazie alle sue immagini in bianco e nero. La fotografia rappresenta uno dei principali canali con cui Sugimoto si è espresso, associata talvolta a oggetti scultorei, architetture e allestimenti espositivi sperimentali.