Francesco De Gregori

59
1084 0 de_gregori_ok

Francesco De Gregori è un cantautore e musicista italiano. La sua è una musica fatta di brani ricchi di metafore, costrutti logico-sintattici particolari, su una base musicale originale affidata ai classici strumenti tradizionali. A diciotto anni comincia ad esibirsi con brani tradotti di Bob Dylan, per lui grande fonte di ispirazione, al Folkstudio, un locale romano che all’epoca rappresentava il palcoscenico di altri artisti come Antonello Venditti e Riccardo Cocciante. De Gregori viene ingaggiato nel 1971 da Caterina Bueno, una cantante folk alla quale dedicherà poi un brano nell’album “Titanic” e così gira l’Italia accompagnandola con la chitarra.Il suo primo album risale al 1972: “Theorius Campus” viene diviso con l’amico Antonello Venditti. Nel 1974 collabora con Fabrizio De Andrè e scrive per lui alcuni brani per l’album “Volume VIII”. Nel 1975 viene pubblicato “Rimmel”, un album con alcune delle sue canzoni più note, tra cui “Rimmel”, “Pablo” (con l’arrangiamento di Lucio Dalla) e “Buonanotte fiorellino”. L’anno successivo esce un altro album di notevole successo, “Bufalo Bill”, in cui si trovano brani come “Atlantide” e “Santa Lucia”. Dopo un periodo negativo per l’artista, a causa di una serie di accuse e critiche mosse da parte di gruppi di sinistra, che comportano il suo ritiro dalle scene, segue un nuovo album, “De Gregori”, dove è contenuta la popolarissima “Generale”. Ma è soltanto nel 1979 che torna ad esibirsi in pubblico e lo fa con Lucio Dalla, in quella che sarà una delle più grandi tournee nella storia della musica italiana, ovvero “Banana Republic”. Nello stesso anni registra l’album “Viva l’Italia” in mescola i ritmi sudamericani insieme a grandi musicisti statunitensi. Nel 1982 esce l’album “Titanic”, in cui si trovano celeberrimi brani come “Caterina” (dedicata a Caterina Bueno), “I muscoli del capitano”, “La leva calcistica della classe ’68” e “San Lorenzo”. Nel 1983 viene pubblicata la canzone più famosa di De Gregori, “La donna cannone”, in un piccolo album di 5 canzoni. De Gregori continua ad esibirsi fino al 1987, anno dell’album “Terra di nessuno”. Il disco successivo è “Miramare 19.4.89”, al quale seguono i 3 album live nel 1990. Arrivano poi quattro anni di silenzio, durante i quali De Gregori scrive su l’Unità. Solo nel 1996 torna con un nuovo album, “Prendere e lasciare”.Nel 2001 pubblica “Amore nel pomeriggio”, dove figura una collaborazione con Franco Battiato, come arrangiatore e produttore e un’altra con Nicola Piovani, premio Oscar per le musiche di “La vita è bella”. De Gregori torna nel 2003 con un nuovo album, “Il fischio del vapore”, in collaborazione con Giovanna Marini, voce storica del folk italiano. Dal 2010 De Gregori torna a lavorare con Lucio Dalla, in un concerto intitolato “Work in progress” cui segue un altro albumche racconta l’intera storia musicale dei due cantautori. Nel 2012 De Gregori pubblica tre dischi, due dal vivo ed uno in studio: “Pubs and clubs – Live@the Place”, “Vola vola vola” e “Sulla strada”. In quegli anni De Gregori conduce alcuni programmi radiofonici e dopo aver annunciato un periodo di allontanamento temporaneo dalle scene, negli anni successivi è ospite di diversi programmi in televisione.