Dogo argentino

153
612 0 Dogo argentino

Il dogo argentino è una razza canina, facente parte della famiglia dei Molossidi.É originario della regione Cordoba, in Argentina ed è stato selezionato nei primi anni del XX secolo; discendente del Perro de Pelea Cordobes, a suo volta frutto dell´incrocio tra razze come il bulldog e il mastino, il dogo argentino nasce dall´esigenza di ottenere una razza forte, adatta alla caccia della grossa selvaggina.Il dogo argentino era particolarmente utilizzato nella caccia del cinghiale, animale molto forte e muscoloso, che solamente un cane con la forte presa del dogo riesce ad abbattere.Il dogo argentino è inoltre caratterizzato da un potente fiuto, che gli permette di scovare la selvaggina e da una muscolatura possente, che lo rende anche un perfetto cane da guardia.La caratteristica pregnante di questa razza è, appunto, la forza del suo morso, che può arrivare a 200 kg di pressione.In relazione alle caratteristiche fisiche, l´altezza del dogo argentino si aggira tra i 63 e 68 cm, nel caso di maschi e tra i 60 e 65 cm nelle femmine; è una razza dotata di una pelle molto liscia ed elastica, poco pigmentata che muta a seconda del clima presente.Infatti il manto si presenterà più sottile qualora il dogo viva in zone tropicali, più spesso se l´animale si trova in zone più fredde.L´andatura del dogo argentino è agile e tranquilla, ma muta notevolmente in base alle circostanze: qualora il dogo argentino avverta un pericolo, la camminata si presenta subito a scatti e nel galoppo questa razza mostra tutta la sua energia e forza.Stante la sua forza e aggressività, il dogo argentino era compreso nella lista delle cosiddette “razze canine pericolose”, prima della sua eliminazione, nel 2009.Per quanto concerne il carattere, i maschi di questa razza hanno solitamente un carattere forte e dominante, mentre le femmine sono delle madri molto premurose.