Gatto

50
609 0 Il gatto

Il gatto, in origine Felis Silvestris Catus, fa parte della famiglia dei felini.Si tratta di un mammifero domestico, anche se mantiene la sua natura di predatore: a differenza del cane infatti, spesso mantiene l´istinto della caccia anche qualora sia accolto in una casa.Si ritiene la sua origine egiziana: conviveva infatti con i faraoni che lo consideravano animale sacro.Esistono all´incirca una cinquantina di razze differenti di gatto, tutte accomunate da alcune caratteristiche tipiche.Ogni gatto possiede infatti un corpo agile e flessibile, artigli protrattili e zampe dotate di morbidi cuscinetti, che permettono all´animale di aggirarsi silenzioso; tale caratteristica inoltre, ha lo scopo di attutire la caduta del gatto durante i salti.Per quanto riguarda la bocca, la lingua del gatto si presenta felpata, ideale per la pulizia, che ciascun gatto mette in opera autonomamente.Sul muso il gatto è dotato di vibrisse, baffi che hanno lo scopo di mantenere l´equilibrio dell´animale.Caratteristica principale dei gatti, è la vista molto accentuata, in quanto hanno la capacità di vedere in condizioni di forte oscurità; anche l´udito del gatto è molto sviluppato, come tutti gli altri sensi, tanto da comportare in loro un forte fastidio se esposti a forti rumori.Trattandosi di un felino, il gatto è un animale carnivoro, dotato di denti aguzzi; tuttavia la vera decomposizione del cibo durante il pasto del gatto, non avviene in bocca, bensì nello stomaco, dotato di acidità molto elevata.Il gatto è stato definito un animale “territoriale”, arrivando a considerare quale “suo territorio” anche aree lunghe sino a 5 chilometri; si affeziona molto alla zona in cui vive, che tende a proteggere e a delimitare, attraverso il rilascio di ferormoni.Questi ultimi sono utili anche nel rapporto con gli altri gatti: infatti i ferormoni vengono rilasciati anche al fine di attirare gatti di sesso opposto al fine di indurli all´accoppiamento.