Costruire un campo da basket in giardino

339
1643 0 costruire_un_campo_da_basket_in_giardino

Per gli sportivi, gli spazi esterni sono una vera benedizione. Con poca spesa e qualche accorgimento è infatti possibile adibire una porzione del giardino per la pratica della propria attività preferita, ad esempio la pallacanestro, in modo da divertirsi e tenersi in forma senza spesa e in tutta comodità. Per costruire un campo da basket in giardino, considerando il classico outdoor in asfalto, ci vuole impegno e dedizione, dalla scelta dei materiali alla manutenzione; lo sforzo poi sarà ampiamente ripagato. Per prima cosa bisogna evitare di costruire il campo troppo vicino alla propria abitazione, visto che il rumore di una partita infuocata può disturbare non poco chi è rimasto in casa. Occorre un terreno perfettamente pianeggiante, con spazio sufficiente (almeno 30 metri per 20) più le obbligatorie fasce di rispetto intorno per potersi muovere senza problemi anche nelle azioni più concitate. Scelta la zona, si deve effettuare lo sbancamento del terreno vegetale per circa 30 centimetri, per poi costruire il cordolo in calcestruzzo; a questo punto si allestisce la massicciata con strato “misto cava” spesso circa venti centimetri. Bisogna anche prevedere una ridottissima pendenza, inferiore all’1%, per lo smaltimento delle acque meteoritiche. A questo punto si passa a stendere l’asfalto, a due livelli; un primo strato detto “Binder” direttamente sulla massicciata e spesso circa 6-8 centimetri, poi il secondo, detto “tappeto d’usura”, di due o tre centimetri. Non bisogna dimenticare la pasta bituminosa per saturare gli interstizi del manto in asfalto e poi il fondo epossidico di consolidamento del supporto. In seguito si delimita il campo di gioco (28 metri x 15) con del nastro isolante, per poi colorarlo con vernici epossidiche; infine si tracciano le linee di gioco regolamentari, per poi montare i due canestri con gli appositi kit che si trovano senza difficoltà nei negozi di articoli sportivi.