Artelibro 2014

71
1110 0 Artelibro 2014

Si terrà a Bologna “Artelibro: Festival del libro e della storia dell’arte” dal 18 al 21 settembre, inserito quest’anno nel calendario degli eventi del semestre di Presidenza Italiana dell’Unione Europea, un’occasione per approfondire la conoscenza del patrimonio artistico e culturale italiano. Il festival grazie al gemellaggio con il “Festival de l’Histoire de l’Art” di Fontainebleau è un punto di riferimento per lo studio dell’arte a livello europeo. Il tema di quest’anno è “Italia: terra di tesori” in riferimento alle meraviglie artistiche e culturali italiane, che il festival mira a valorizzare.Il festival sarà aperto da una lectio magistralis di Andrea Carandini, presidente della FAI – Fondo Ambiente Italiano. Le location saranno molteplici, oltre al Palazzo di Re Enzo e del Podestà, sparse per tutta la città, grazie alla collaborazione di numerose istituzioni pubbliche come l’Istituzione Biblioteche di Bologna, l’Istituzione Bologna Musei e la Fondazione Cineteca di Bologna che metteranno a disposizione luoghi e iniziative ad hoc. Inoltre quest’anno sono state attivate media partnership con il quotidiano Il Resto del Carlino, Rai Radio3 e il free press Zero.Previste mostre, incontri professionali, presentazioni di libri e conferenze, ma anche attività e laboratori per ragazzi e bambini che verranno guidati dagli artisti in speciali occasioni di incontro. Dalla storia dell’arte al cinema, dall’architettura al libro antico, saranno tante le occasioni per districarsi nel patrimonio artistico e conoscerlo più da vicino. Saranno a disposizione del pubblico opere e capolavori non facilmente visibili. Inoltre, questa sarà l’occasione per celebrare gli anniversari di grandi personalità della storia dell’arte: da Michelangelo a Donato Bremante, da Giorgio Morandi a Francesco Arcangeli.Infine ci saranno delle guide speciali che porteranno a scoprire le bellezze di Bologna: Cristina Acidini, sovraintendente del Polo Museale di Firenze, farà visitare le sculture di Michelangelo nella Basilica di San Domenico, mentre Vittorio Sgarbi illustrerà “Il Compianto del Cristo morto” di Niccolò D’Arca nella chiesa di Santa Maria della Vita.