Allergia al pelo del cane

36
1780 0 Allergia_al_pelo_del_cane

L’allergia al cane è causata da alcune sostanze presenti sul pelo dell’animale. Si tratta di allergeni che sono prodotti dal cane e possono venire a contatto con l’uomo tramite la saliva o le urine. È un’allergia che si manifesta meno violentemente di quella legata ai gatti ed il carico allergenico può variare tra le diverse razze: i sintomi sono rinite, congiuntivite, asma, orticaria ed edema. Ci sono diversi accorgimenti che possono aiutare a sopportare meglio le reazioni causate dall’allergia ed è disponibile anche un vaccino. Gli allergeni del cane si trovano, oltre che nel pelo, anche nel siero, nella forfora, nella pelle, nei peli e nella saliva.La problematica legata all’allergia al cane riguarda, un po’ come avviene con l’allergia ai gatti, la dispersione della saliva. Non basta evitare il contatto fisico, perché essa si può attaccare a mobili e biancheria e una volta asciutta disperdersi in piccole particelle che vengono inalate causando asma e starnuti. Anche le reazioni epidermiche sono diffuse, quindi possono presentarsi prurito, gonfiori e arrossamenti. Una casa pulita, divani in pelle e l’assenza di tappeti non risolvono comunque il problema.Per lenire gli effetti dovuti a questa forma di allergia, ci sono diversi rimedi. Oltre a una buona cura dell’animale (quindi una pulizia frequente che elimini la forfora e con essa gli allergeni) è possibile assumere farmaci antistaminici capaci di prevenire l’allergia alleviandone i sintomi e fare l’apposito vaccino per l’allergia al cane. Quest’ultimo si fa in ospedale con delle iniezioni sottocutanee una volta a settimana per circa tre mesi dopodiché una volta al mese per tre/quattro anni.